Correre per la pace

44

LIBANO – Beirut. 19/11/14. Il 9 novembre scorso, come ogni anno, si è tenuta nella splendida cornice della capitale libanese, la corsa podistica, la Beirut Marathon, che raccoglie migliaia di sportivi. 

Alla maratona come di consueto, hanno preso parte anche i peacekeepers di UNIFIL legati alle vicende e alle difficoltà di questo paese preoccupandosi di quanto accade anche al di fuori dell’area di loro competenza, posto a sud del fiume Litani. In testa agli oltre 200 partecipanti della forza internazionale e del personale civile, il Generale Luciano Portolano, Head of Mission e Force Commander della Missione, che con la sua partecipazione ha voluto esprimere vicinanza alle Istituzioni del Paese e alle sue Forze Armate duramente impegnate nel preservare l’integrità territoriale e la stabilità nelle zone calde del Libano, alle porte di Tripoli e lungo la frontiera con la Siria, nei dintorni di Arsal.
La partecipazione dei Caschi Blu è stata molto apprezzata dalle autorità governative libanesi, presenti sul luogo dell’evento e che nel corso dei colloqui avuti con il Generale Portolano hanno ribadito l’impegno del Governo per il conseguimento della piena realizzazione degli obiettivi della Risoluzione 1701 e hanno espresso apprezzamento per l’operato dei militari internazionali nel sud del Paese. 
In questo particolare momento la presenza del Force Comamander ha evidenziato che la forza di pace composta da 38 Paesi, che dal 2006 sta garantendo, in stretta collaborazione con le Forze Armate Libanesi, la stabilità nel sud del Libano. “Noi siamo qui su invito della gente libanese e lavoriamo per loro” ha sottolineato il Generale Portolano e ha aggiunto: “ricevere affetto e stima dalle tante persone incontrate é motivo di orgoglio per la consapevolezza dell’ottimo lavoro che UNIFIL sta svolgendo, a supporto del Governo e delle Forze Armate per il mantenimento della stabilità nel sud del Libano”.
Importante la rappresentanza dei Caschi Blu italiani impiegati nel Settore Ovest dell’Area di Responsabilità di UNIFIL sotto il Comando del Generale di Brigata Stefano Del Col, che, nonostante i molteplici impegni operativi, hanno partecipato numerosi alla Beirut Marathon.
alessandra.mulas@gmail.com

CONDIVIDI
Articolo precedenteBrent a 70 dollari?
Articolo successivoISIS in Australia