Baku-Minsk, formazione militare in vista

49

AZERBAIJAN – Baku. 25/02/14. Bielorussia e Azerbaijan stringono accordi in materia di difesa.

La stampa bielorussa non ha voluto rilasciare dichiarazioni dopo l’incontro di ieri a Baku tra il ministro della difesa, colonnello-generale Zakir Hasanov con una delegazione guidata da Sergei Guruleva e il presidente del Comitato militare-industriale di Stato della Bielorussia. Secondo rumors la Bielorussia dovrebbe fornire all’Azerbaijan formazione in materia di destabilizzazione del conflitto per il Nagorno-Karabakh. In realtà la cooperazione Azerbaijan e Bielorussa dura da dieci anni. Baku è stato uno dei principali acquirenti di armi e attrezzature militari provenienti dagli arsenali sovietici costruiti dal distretto militare bielorusso. Secondo il registro delle Nazioni Unite delle armi convenzionali, l’Azerbaijan tra il 2002-2012, ha acquisito dalla Bielorussia 153 T-72 carri armati, 120 pezzi di artiglieria trainati D-30 122 millimetri, 12 Sistemi di artiglieria semovente (ACS) 2S7 “Pion” calibro 203 millimetri, 60 ruote corazzati da trasporto truppa BTR-70, 11 Su-25. Ultimamente l’Azerbaijan sta orientando i suoi investimenti, su armi tecnologicamente avanzate come quelle che compra dalla Russia.  Secondo fonti azere, negli ultimi sette anni Baku ha acquistato dalla Bielorussia, Ucraina, Israele, i moderni sistemi, intelligenza elettronica e missili anti-aerei (SAM), attuato una serie di programmi di ammodernamento difesa aerea missilistica parco. Inoltre, diversi programmi sono eseguiti con l’ausilio di imprese esattamente bielorusse. Così, nel 2008-2011 la compagnia “Tetraedro”, con la partecipazione di misure Azairtecservise locali sono state adottate per modernizzare l’armamento delle forze di difesa aerea dell’Azerbaigian di fabbricazione sovietica SAM C-125M «Pechora” e 9K33M3 «Osa -AKM ».