CAREC verso l’armonia doganale

64

AZERBAIJAN – Baku. 07/04/14. Work shop a Baku per raggiungere una armonizzazione normativa in tema di servizi doganali all’interno dell’area CAREC, i servizi doganali delle dell’Asia centrale di cooperazione economica regionale. Fonte Trend

Gli stati membri discuteranno un piano congiunto per la cooperazione regionale, sotto la guida del responsabile tecnico dell’Organizzazione mondiale delle dogane (OMD) Sansone Bilangna. Cuore delle tre giornate il supporto tecnico del Comitato di cooperazione doganale. Gli specialisti dovranno dunque discutere di questioni di coordinamento e l’armonizzazione delle procedure doganali, adeguamento alla convenzione riveduta di Kyoto e ancora della gestione dei rischi informatici. Bilangna ha anche sottolineato che il seminario consentirà di comprendere le varie procedure OMD, in quanto alcuni paesi non hanno ancora pienamente utilizzato tutti gli strumenti dell’organizzazione.

«È necessario migliorare il quadro legislativo, rafforzare il materiale – base tecnica , aumentare il livello di formazione del personale per l’efficace lavoro degli organi doganali» ha riferito il presidente del Comitato doganale di Stato azero, Aydin Aliyev.

Il workshop si concentra sulla realizzazione del terzo elemento. Esso riguarderà i temi del miglioramento del controllo doganale, la gestione del rischio e l’uso delle tecnologie dell’informazione nell’amministrazione doganale. Il workshop è supportato dal Comitato doganale di Stato azera, la fondazione sostegno doganale sotto il governo giapponese e la Banca Asiatica di Sviluppo (ADB). «Il Giappone attribuisce una grande importanza strategica ed economica all’Asia centrale e al Caucaso» ha riferito l’ambasciatore giapponese in Azerbaigian, Tsuguo Takahashi. Il Giappone ritiene che questa regione ha un grande potenziale economico. Lo sviluppo del settore dei trasporti sarà di sostegno al commercio e l’armonizzazione delle procedure doganali nella regione sono importanti. Il governo giapponese continuerà l’assistenza in questo settore.

Durante l’apertura del workshop, il capo dell’ufficio di rappresentanza ADB in Azerbaijan Olly Norojono ha parlato del programma CAREC e gli obiettivi del workshop.

Il CAREC fondato nel 1997 è una partnership di 10 paesi: Azerbaijan, Afghanistan, Cina, Kazakistan, Kirghizistan, Mongolia, Pakistan, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan e 6 istituzioni multilaterali: ADB, Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, Fondo Monetario Internazionale, Islamic Development Bank, programma di sviluppo delle Nazioni Unite e della Banca mondiale.

Dopo l’adesione al programma CAREC nel 2002 l’Azerbaigian ha investito circa 3 miliardi di dollari di progetti per portare avanti il programma. L’Azerbaijian ha stanziato circa 6 miliardi di dollari per lo sviluppo del corridoio di trasporto all’interno CAREC. La East West autostrada ricostruzione Azerbaijan nell’ambito del programma CAREC ha trasformato il paese in un corridoio più efficace tra Mar Caspio e il Mar Nero, che ha contribuito alla promozione del commercio tra Europa e Asia.