Il fumo nuoce al matrimonio

55

BAHRAIN – Manama. Le donne saudite hanno ingaggiato una lotta al fumo molto personale. A quanto pare infatti sono in aumento le cause di divorzio per colpa del fumo, non solo, sono state molte le proposte di matrimonio rifiutate perché il futuro consorte fumava.

Più di 100 donne della città occidentale di Medina hanno presentato istanza di divorzio dopo che i loro mariti si sono rifiutati di smettere di fumare. «Corti in altre città in Arabia Saudita hanno accettato anche casi presentati dalle mogli infelici a causa del marito fumatore», si legge sul quotidiano Okaz. «I tentativi delle commissioni di riconciliazione per salvare i matrimoni non sono riusciti a convincere le mogli che hanno insistito nel volere il divorzio perché i mariti fumavano davvero troppo. La questione “fumo” è attualmente oggetto di discussione prima del matrimonio tra diverse giovani donne in Madinah, le quali hanno rifiutato futuri sposi perché fumatori», il quotidiano, ha citato un rapporto che correla il fumo ai divorzi.

Il rapporto è stato redatto sulla base di studi e ricerche che avevano come oggetto gli effetti del fumo sulle relazioni coniugali.

Secondo il quotidiano circa il 40 per cento dei laureati Arabia si rifiuta categoricamente di sposare uomini che fumano.

Le giovani donne a quanto pare sono salutiste e non vogliono avere figli nati in case di fumatori. Un giudice saudita in estate ha stabilito che le donne che hanno sofferto a causa del fumo dei loro mariti sono autorizzate a chiedere il divorzio. Nel mese di ottobre, i giudici sauditi hanno così dato vita a una nuova tendenza nel paese utilizzando fumo come fattore decisivo nei casi di affidamento dei figli. «Un genitore potrebbe ora perdere la custodia dei figli seè dimostrato di essere un fumatore», ha detto un funzionario legale.

Una squadra di calcio top Arabia nel mese di agosto ha imposto pesanti sanzioni finanziarie su un gruppo di giocatori catturati fumare narghilè in un caffè ad Abu Dhabi, dove la squadra stava prendendo parte a un torneo amichevole.

Secondo i dati ufficiali, l’Arabia Saudita è la patria di sei milioni di fumatori, tra cui circa 800.000 ragazzi, studenti delle scuole soprattutto intermedio e alto, e 600.000 donne.