Azerbiajan-Scozia: coesione energietica

66

AZRBAIJAN – Baku. 28/10/13. I rapporti tra la Scozia e l’Azerbaigian si sviluppano sempre più. A dirlo, Angus MacNeil, scozzese membro del parlamento che nel Parlamento britannico ha risposto alle domande della Società Europea dell’Azerbaijan (TE).

A.MacNeil ha dichiarato che l’Azerbaigian è un leader nella regione e una potenza economica. «L’Azerbaigian è un Paese, per dimensioni, più piccolo della Scozia ed è un alleato dell’Occidente che, negli ultimi 19 anni, ha fornito petrolio e gas verso l’Europa attraverso BP-led Azerbaijan International Operating Company (AIOC)», ha detto MacNeil .

Ci sono molte sinergie tra le competenze in campo energetico scozzese e l’Azerbaigian. In Scozia, BP impiega oltre 2.500 persone e, nel corso degli anni, queste hanno incluso diverse centinaia di azeri. Allo stesso modo, molti esperti del petrolio scozzesi hanno investito e vivono a Baku. «L’Azerbaigian è già il sesto mercato di esportazione di petrolio per la Scozia e del servizio /fornitura base del gas, con un certo numero di nostri importanti aziende che vi operano, tra cui il Gruppo Legno, RBG, Highland Rope Access International e Fergusson Seacabs. L’Azerbaigian è ormai un attore regionale e una potenza economica. Il suo rapporto con il Regno Unito crescerà in maniera sempre più ampia, in cui è stato parte integrante del successo di massa, il settore energetico.