South Stream non è un a priorità per l’UE

36

AZERBAIJAN – Baku 04/12/2014. Il Southern Gas Corridor è un progetto prioritario per l’Unione europea, a differenza del South Stream, che non è mai stato una priorità, secondo il capo della rappresentanza azera presso l’Ue Malena Mard, ripresa da Trend il 2 dicembre.

Il 1° dicembre, il presidente russo Vladimir Putin, durante i colloqui in Turchia ha detto che nelle attuali circostanze, la Russia non può continuare nell’attuazione del South Stream, che fornisce gas russo sul mercato europeo, a causa della posizione non costruttiva dell’Unione europea. Putin ha detto che la Russia intende costruire un nuovo sistema di trasporto del gas in Turchia con la creazione di un hub del gas sul suo confine con la Grecia. «South Stream non è mai stata una priorità per l’Unione europea», ha detto Mard. «Come abbiamo più volte ribadito, il Corridoio meridionale del gas è un progetto prioritario per l’Ue. È anche importante per noi che questo corridoio abbia la possibilità di espandersi». Il Corridoio meridionale del gas consentirà all’Europa di diversificare le fonti di approvvigionamento di idrocarburi e di rafforzare la sicurezza energetica, consentendo all’Azerbaigian per ottenere un nuovo mercato in Europa.