Azerbaijan elettrico

61

AZERBAIJAN – Baku 08/02/2014. Aumenta la capacità elettrica del paese sud caucasico: Azerenerji (Società di produzione e distribuzione di energia elettrica dell’Azerbaigian) sta progettando di mettere in funzione il secondo impianto a gas alla stazione elettrica Shimal di Baku entro la fine del 2014.

Lo ha annunciato  il direttore della Azerenerji, Etibar Pirverdiyev durante la  conferenza dedicata ai risultati sull’attuazione dei due programmi statali di sviluppo socio-economico delle regioni del paese tra il 2004 e il 2013.

La costruzione del secondo impianto a gas, con una capacità di 409 megawatt presso Shimal gioca un ruolo molto importante nel rafforzare la sicurezza energetica della penisola di Absheron. Attualmente, funziona un impianto a gas con una capacità di 400 megawatt sempre a Shimal.

Secondo Pirverdiyev, il processo di costruzione della stazione elettrica di 17 megawatt è stato completato, tenuto conto della posizione geografica specifica dei distretti azeri di Lerik e Yardimli.

Negli ultimi dieci anni, 17 nuove stazioni elettriche e più di 10mila chilometri di linee elettriche sono state messe in funzione, assieme a oltre 1500 sottostazioni. Come risultato di questo lavoro, sono state create anche stazioni di generazione con la capacità di 2300 megawatt. 

Secondo il ministro dell’energia azero, Natiq Aliyev, la capacità del sistema elettrico dell’Azerbaigian ha superato i sette mila megawatt nel 2013; il principale produttore di energia elettrica in Azerbaijan è AZerenerji, che ha più di 200 cabine con capacità da 500, 330, 220 e 110 Kv/amplificatore e anche otto centrali idroelettriche e 13 centrali termiche.