Astana in soccorso dell’Aquila

54

ITALiA – L’Aquila. 08/07/13.  Nella città di Aquila è stata inaugurata apertura dell’Oratorio di S. Giuseppe dei Minimi, nel complesso monumentale che comprende la basilica di S.Giuseppe Artigiano, restaurata dopo il terremoto. L’evento ha visto la partecipazione dei rappresentanti dell’Ambasciata della Repubblica del Kazakhstan – «un paese che ha risposto immediatamente al disastro del popolo italiano, mostrando la volontà di contribuire al recupero della regione colpita» si legge nella nota dell’ambasciata.

La forza distruttiva della natura quattro anni fa a l’Aquila ha spazzato via in tutto 309 vite umane, inoltre una magnifica città medievale ed i suoi dintorni si sono ritrovati in rovine. La tragedia ha portato un enorme danno al patrimonio architettonico, storico e culturale di città.

Immediatamente dopo la tragedia, il governo del Kazakhstan ha preso la decisione di stanziare aiuti umanitari di 1 mln e 700 mila Euro per ripristinare il monumento storico “San Biagio ad Aminternum” che ha subito un forte danno dal terremoto. Questo gruppo monumentale è uno dei più significativi tra le strutture architettoniche di stile barocco a L’Aquila, che era in passato e continuerà, con nostra grande soddisfazione, ad essere il centro culturale ed educativo per i giovani. Com’è stato rilevato dai rappresentanti dell’Ambasciata, era molto importante per Kazakhstan ad aiutare a restaurare il monumento che aveva un ruolo così importante nella vita sociale della città.

A novembre del 2009 tra Kazakhstan e Italia è stato firmato un accordo intergovernativo che riguarda la distribuzione degli aiuti umanitari per eseguire i lavori di restauro di questo progetto.

La parte italiana con gratitudine ha accettato questa decisione del governo del Kazakhstan, il che è stato ripetutamente dichiarato dai leader della Repubblica Italiana. Da parte del Presidio del Consiglio dei Ministri e dell’Episcopo dell’Aquila Giovanni D’Ercole sono state mandate le lettere di ringraziamento, indirizzate al governo della Repubblica del Kazakhstan. L’aiuto offerto ha suscitato forte gratitudine nel popolo italiano verso il Presidente del Kazakhstan Nursultan Nazarbayev, per la compassione mostratavi nel momento della sofferenza e per la disponibilità al conforto per le difficoltà. Ancor oggi all’ambasciata arrivano le lettere di ringraziamento da parte di uomini pubblici e cittadini dell’Aquila e di altre parti d’Italia.

 Nel discorso dell’Ambasciatore della Repubblica del Kazakhstan in Italia Andrian Yelemessov, che ha pronunciato il consigliere dell’Ambasciata Zhanibek Imanaliyev, in particolare è stato detto: “Oggi, partecipando all’inaugurazione del Oratorio “San Giuseppe dei Minimi”, ricostruita dopo il terremoto, sono stracolmo di orgoglio per il popolo italiano. Sono profondamente commosso dalla gente, inclusi i residenti dell’Aquila, che si prodiga per il progetto di restauro, superando gli ostacoli incontrati. Sono sereno perchè il processo di rinascita va avanti evitando sviamenti. Il popolo italiano, condividendo le difficoltà della gente che vive nella zona della disgrazia, stringendo le mani, realizza la missione storica per la rinascita dell’Aquila.”