Baku dice no all’Unione economica Euroasiatica

83

AZERBAIJAN- Baku. 11/06/14. Secondo l’agenzia di stampa Trend, l’Azerbaijan non ha nessuna intenzione e non pensa di aderire all’Unione Eurasiatica. A dirlo all’agenzia di stampa, oggi, Novruz Mammadov, Direttore del Dipartimento Relazioni Estere. Il suo è stato un commento all’adesione dell’Armenia all’Unione Eurasiatica e ha anche sottolineato che l’Azerbaigian non ha motivo di esprimere alcuna preoccupazione sul fatto che l’Armenia aderisca all’Unione euroasiatica.

Mammadov ha partecipato alla riunione del Consiglio Supremo eurasiatico ad Astana, il 29 maggio, durante la quale l’Armenia è stata sollecitata ad aderire all’Unione doganale.
Mammadov ha anche detto che l’Armenia può partecipare qualsiasi organizzazione, alle stesse condizioni in base alle quali divenne un membro delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione Mondiale del Commercio. «Questa è la nostra richiesta e si realizzerà», ha sottolineato Mammadov. Durante la riunione del Consiglio Supremo eurasiatico ad Astana il 29 maggio, il presidente kazako Nursultan Nazarbayev ha fatto appello al suo omologo armeno Serzh Sargsyan chiedendo di rispettare i principi delle Nazioni Unite sui confini fissati ufficialmente, mentre chiedeva al paese l’adesione all’Unione doganale.
«I presidenti dei tre paesi hanno ricevuto un appello da parte azera che sollecitano l’Armenia a unirsi con la precisazione che le disposizioni dell’OMC e Unione doganale devono essere utilizzati all’interno dei suoi confini riconosciuti dal diritto internazionale», ha detto Nazarbayev. «Se tutte le questioni commerciali sono risolte, è necessario che il presidente armeno risolva il problema che si uniscono l’Unione doganale entro i confini delle Nazioni Unite riconosciuti dell’Armenia», ha detto sottolineato ancora il presidente Alyev. Una decisione in tal merito secondo Trend verrà presa a giugno. L’Unione economica eurasiatica sarà stabilito dal primo gennaio 2015 come parte dell’integrazione eurasiatica sulla base dell’Unione doganale di Russia, Kazakistan e Bielorussia. Essa sostituirà la abolito Comunità economica eurasiatica (EurAsEC). Il territorio EAU supererà i 20 milioni di chilometri quadrati, e la popolazione che vive su questo territorio è di circa 170 milioni. È stato firmato l’accordo tripartito sulla costituzione del EAU il 29 maggio 2014, al vertice di Astana, Kazakhstan.