Inflazione argentina al 18 per cento in nove mesi

75

L’Argentina sull’orlo di un nuovo baratro inflattivo.

I deputati dell’opposizione argentina hanno presentato al Parlamento i dati sull’inflazione, aggregati dalle analisi di 9 agenzie private, che indicano un aumento di 1,93% rispetto al mese precedente e del 18%nei primi mesi del 2012. Il settore più colpito è quello alimentare, 24%, dal 2007, è stato stimato, la banconota da 100 peso ha perso due terzi del suo valore. L’incremento su base mensile è il più alto mai registrato dal 1990, anno in cui l’Argentina ha sofferto una profonda crisi inflattiva. 

Le accuse rivolte al governo argentino di aver manipolato i dati sull’inflazione e sullo stato dell’economia sono stati da anni al centro degli scontri tra Fmi e governo di Buenos Aires.