Vagoni cinesi per le ferrovie dell’Argentina

49

ARGENTINA – Buenos Aires. Il presidente argentino Cristina Fernández de Kirchner ha annunciato il rinnovamento delle linee ferroviarie più importante degli ultimi 50- 60 anni. A riferirlo in un lancio di agenzia Télam.

Il presidente ha annunciato il 10 sera, presso il Palazzo del Governo, quello che lei chiama “la ristrutturazione ferroviaria più importante negli ultimi 50 o 60 anni”, attraverso l’incorporazione di 409 vagoni presso le ferrovie di  Mitre  e Sarmiento. I vagoni verranno acquistati da aziende cinesi. La sigla contrattuale tra il governo argentino e l’azienda cinese è stato siglato in presa diretta: il presidente  Kirchner ha firmato il contratto con la società cinese CSR. Il presidente ha anche annunciato accordi con i 19 comuni per la costruzione di 62 nuovi incroci a livello sotterraneo e nove ponti per i pedoni.ì Cristina ha sottolineato che “più di otto milioni di pendolari argentini viaggiano quotidianamente sul Mitre e le linee Sarmiento”, che collegano la città di Buenos Aires, alla sua periferia Nord e Ovest. La “ristrutturazione ferroviaria”, consentirà un miglioramento del servizio.  La consegna dei nuovi vagoni, dotate di TV e aria condizionata, saranno completati in 21 mesi.