ANTARTICO. Nuova temperatura record: calda primavera al Polo Sud

248

L’Organizzazione Meteorologica Mondiale, Omm, ha registrato un nuovo record di temperatura massima per il continente antartico di 18,3° Celsius il 6 febbraio 2020 alla stazione argentina Esperanza.

Il precedente record per la regione antartica continentale, compresa la terraferma e le isole circostanti, era di 17,5°C registrato il 24 marzo 2015 sempre alla stazione Esperanza Research. Il record per la regione antartica (tutti i ghiacci/terra a sud di 60 gradi di latitudine) è di 19,8C, preso sull’isola Signy nel gennaio 1982.

«La verifica di questo record di temperatura massima è importante perché ci aiuta a costruire un quadro del tempo e del clima in una delle ultime frontiere della Terra. Ancor più dell’Artico, l’Antartico è scarsamente coperto in termini di osservazioni e previsioni meteorologiche e climatiche continue e sostenute, anche se entrambi giocano un ruolo importante nel guidare i modelli climatici e oceanici e nell’innalzamento del livello del mare» ha detto il Segretario Generale dell’Omm, Prof. Petteri Taalas, ripreso da MercoPress.

«La penisola antartica (la punta nord-ovest vicino al Sud America) è tra le regioni del pianeta che si stanno riscaldando più velocemente, quasi 3°C negli ultimi 50 anni. Questo nuovo record di temperatura è quindi coerente con il cambiamento climatico che stiamo osservando. L’Omm sta lavorando in collaborazione con il Sistema del Trattato Antartico per aiutare a conservare questo continente incontaminato», ha detto Taalas.

Un comitato per l’Archivio degli estremi meteorologici e climatici dell’Omm ha condotto un esame approfondito della situazione meteorologica sulla penisola antartica al momento delle registrazioni riportate. Ha determinato che un grande sistema di alta pressione sull’area ha creato condizioni di föhn (venti dal basso che producono un significativo riscaldamento della superficie) e ha portato a un riscaldamento locale sia alla stazione Esperanza che all’isola Seymour. Valutazioni passate hanno dimostrato che tali condizioni meteorologiche sono favorevoli a produrre scenari di temperature record.

La commissione ha anche esaminato le impostazioni strumentali delle due osservazioni. L’esame dei dati e dei metadati dell’osservazione della stazione Esperanza, gestita dal servizio meteorologico nazionale argentino (Servicio Meteorológico Nacional) non ha rivelato preoccupazioni importanti.

Tuttavia, un’analisi dettagliata dei dati e dei metadati della stazione di monitoraggio del permafrost dell’isola di Seymour, gestita da un team di ricerca scientifica polare brasiliano, ha indicato che uno schermo antiradiazioni improvvisato ha portato a un errore di polarizzazione termica dimostrabile per il sensore di temperatura.

Il comitato internazionale di valutazione dell’Omm era composto da esperti di scienze polari e di clima provenienti da Argentina, Brasile, Nuova Zelanda, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

Lucia Giannini