Ankara sostiene Baku, contro Yerevan

51

TURCHIA – Ankara 01/09/14. «La liberazione delle terre azere occupate è un obiettivo strategico per il governo turco», ha detto il Primo Ministro Ahmet Davutoglu durante un discorso in parlamento. Fonte Anadolu Agency.

Il conflitto tra i due paesi del Caucaso meridionale ha avuto inizio nel 1988, quando l’Armenia ha fatto rivendicazioni territoriali contro l’Azerbaijan. Nagorno-Karabakh regione e sette distretti circostanti – il 20 per cento del territorio azero – sono sotto l’occupazione delle forze armate armene, riporta l’agenzia di stampa azera Trend.
Secondo Davutoglu, dopo la liberazione dei territori occupati dell’Azerbaigian, la Turchia prenderà provvedimenti per normalizzare le relazioni tra Ankara e Yerevan.
Il Primo Ministro turco cheterà all’Armenia di non essere ostaggio di eventi storici, così come chiederà a Yerevan di non rifiutare offerte Ankara di normalizzare le relazioni bilaterali. Le relazioni diplomatiche tra i due paesi sono state interrotte nel 1993.
Ragione per la rottura dei rapporti e la chiusura nel 1993 del confine turco-armeno divenne domanda Yerevan del riconoscimento nel mondo del “genocidio armeno” e la sua occupazione delle terre azere.