Amirov, l’ex oligarca del Daghestan

54

DAGHESTAN – Makhachkala. 14/09/13. Dopo la famiglia Amirov, nei guai finiscono i fedelissimi di Amirov, ex sindaco della capitale del Daghestan. 

Secondo il servizio stampa del Ministero degli Affari Interni del Daghestan, i sospetti, con l’aiuto di documenti falsi emessi al posto di una scuola elementare e a un sito per il reinserimento dei veterani hanno costruito appartamenti.

Il danno per l’erario è di circa 1,5 milioni di rubli. L’inchiesta ha accertato che i funzionari dell’amministrazione della città di Makhachkala dal 2005 e il 2007 per ordine del S. Amirov (ex sindaco) avrebbero trasferito d’uso due proprietà, numero 7 (ul.Oskara 5) asilo e il numero 23 (ul.Korkmasova 13) che doveva dare vita a l’alloggiamento gratuito per i veterani della Grande Guerra Patriottica. Tuttavia, coloro che sono stati menzionati nei documenti, come aventi diritto non sono i resi proprietari degli alloggi che sono andati a persone che hanno presentato documenti falsi con l’aiuto di persone che lavoravano in alcune agenzie di stato.  Nelle operazioni di acquisto e vendita i funzionari governativi hanno sottratto indebitamente 1.500.000 rubli «la proprietà è stata legalizzata e formalizzata dalla famiglia di Said Amirov» , – ha dichiarato al Ministero degli Affari Interni del Daghestan.

I sospetti nel caso sono caduti anche sul Responsabile per la Casa a Makhachkala, il capo della Federal Reserve in Daghestan, un notaio, e altri. Ora, la scuola materna in strada Korkmasova in realtà è un bar.  E un ex asilo in Via Oscar è vuoto, di proprietà della moglie di un parente di Saeed Amirov, scrive il “Caucasian Knot”.

Come riportato YuGA.ru, l’ex capo di Makhachkala, ha detto Amir è stato arrestato il 1 giugno nel corso di una operazione di intelligence su larga scala a Makhachkala. Egli è sospettato di essere il mandante dell’omicidio di un investigatore Arsene Gadzhibekov. Amirov è ora agli arresti a Mosca. Inizialmente, il caso era stato archiviato. Ai sensi della parte 3. 33, art. 295 del codice penale (organizzazione di attacchi alla vita di una persona che svolge un’indagine preliminare), ma poi Amirov ai sensi della parte 1 dell’art. 30, comma “a” della parte 2 dell’art. 205 del codice penale (si prepara a commettere un atto terroristico) e 2 dell’art. 222 del codice penale (traffico di armi, commesso da un gruppo di persone precedentemente concordati) è stato arrestato.