Fusione borsistica per l’Alleanza del Pacifico

48

MESSICO – Città del Messico 23/06/2014. Fusione borsistica in arrivo per l’Alleanza del Pacifico.

La Borsa del Messico prevede di fondersi con quelle di Cile, Colombia e Perù entro la fine dell’anno attraverso il Mercato integrato latinoamericano, o Mila, raddoppiando la dimensione del blocco economico. Il Mila è stato costituito nel 2011 per aumentare la liquidità del mercato all’interno dell’Alleanza del Pacifico, con lo scopo di creare più business per i mercati finanziari della regione. «L’Alleanza del Pacifico avrà nel Mila un efficace strumento di integrazione economica», ha detto Luis Tellez, presidente della Borsa del Messico. Alla fine dello scorso anno, il combinato stimato delle borse dei quattro paesi è stato di 1.100 miliardi di dollari, ha detto Tellez. Secondo la World Federation of Exchanges, il mercato azionario del Messico è grande quasi quanto quelli dei tre paesi andini combinati. Come opera il Mila?
Il Mercato integrato consente, ad esempio, ad un investitore colombiano di acquistare azioni di una società quotata in Perù utilizzando un broker a Bogotà.
I Paesi mantengono la propria autorità di regolamentazione sul loro rispettivi trading, ma la capacità di fare acquisti transfrontalieri ne aumenta i volumi, una componente chiave per attirare aziende all’interno e all’esterno della regione.
Gli esperti dicono che il Mila dovrebbe creare un “circolo virtuoso”, abbassando i costi di cambio, aumentando la copertura e creando vie d’investimento per le aziende più piccole.
L’indice S&P Mila 40, che segue le prime 40 voci delle tre borse andine, arriva finora a più del 4% questo anno, mentre l’indice Ipc del Messico ha guadagnato appena lo 0,5%.