ALGERIA. Patto militare segreto con Mosca

175

La Russia e l’Algeria dovrebbero presto firmare un importante accordo di cooperazione militare. La firma avverrà a margine della prossima visita di Stato del Presidente algerino Tebboune a Mosca.

Questa visita è attualmente in fase di preparazione e la sua agenda sarà finalizzata nel corso del mese di giugno per fissare definitivamente la data ufficiale dell’arrivo di Tebboune a Mosca. Il nuovo accordo di cooperazione militare con la Russia è l’asse principale di questa futura visita. Tuttavia, riporta Maghreb Intelligence, molte disposizioni di questo nuovo accordo non saranno rese pubbliche a causa della loro natura sensibile e confidenziale.

Tra queste, le disposizioni che consentono regolari esercitazioni militari congiunte tra le forze armate algerine e russe. Una cooperazione rafforzata nel settore dell’intelligence in diverse questioni regionali come il Mali e la Libia e, in particolare, l’acquisizione di attrezzature militari avanzate per rafforzare la forza di deterrenza dell’Algeria. Inoltre, disposizioni segrete di questo nuovo accordo riguardano il sostegno militare attivo della Russia all’Algeria in caso di problemi che minacciano la sicurezza nazionale o di aggressioni militari straniere.

Alcune disposizioni lasciano anche aperta la porta all’installazione di unità militari russe specializzate e d’élite sul territorio algerino in caso di grave emergenza. Si tratta chiaramente di un nuovo accordo di difesa che sostituisce la vecchia Dichiarazione di cooperazione strategica, firmata tra i due Paesi nel 2001.

Secondo quanto riporta Maghreb Intelligence, la maggior parte di queste disposizioni non sarà rivelata e sarà secretata per non suscitare le ire dei partner occidentali dell’Algeria, ostili a qualsiasi forma di allineamento del regime algerino all’agenda di Vladimir Putin.

A metà maggio, poi, i parlamentari algerini e russi hanno concordato «un coordinamento tra i parlamenti dei due Paesi, attraverso l’intensificazione delle visite, al fine di rafforzare le dinamiche vissute dalle relazioni bilaterali a tutti i livelli», riporta Anadolu.

Tale decisione, si legge in un comunicato stampa del Consiglio della Nazione, la seconda camera del parlamento algerino, è stata ratificata dopo un incontro con il presidente e i membri di una delegazione del Comitato di difesa e sicurezza del Consiglio dell’Assemblea federale di Russia.

Da poco le forze armate algerine hanno terminato l’esercitazione militare Radaa 2022 al confine con il Marocco e nel novembre prossimo, si svolgerà una esercitazione congiunta russo-algerina. L’esercitazione si svolgerà nel campo di addestramento di Hammaguir, nella Terza Regione Militare algerina, a pochi passi dal confine con il Marocco. Ben 80 soldati delle forze speciali russe prenderanno parte a questa esercitazione che metterà in pratica le tattiche antiterroristimo di entrambi gli eserciti in ambienti desertici e aridi.

Nell’ottobre 2021, l’Algeria ha partecipato a un’esercitazione simile nell’Ossezia del Nord, a Tarskoye, durante la quale 200 soldati di entrambi gli eserciti hanno testato le attrezzature e le tecniche antiterrorismo in aree rurali e montuose.

La scelta del luogo è altamente simbolica, poiché il poligono di manovra si trova in un ex sito dell’esercito francese che era stato utilizzato per lo sviluppo di armi balistiche e lanciatori spaziali. È stato ceduto all’Algeria nel 1967, riporta Mena Defense.

Maddalena Ingroia