ALGERIA. Algeri darà più gas all’Italia, ma lo nega alla Spagna

529

L’Algeria si rifiuta di riavviare il gasdotto verso la Spagna. Algeri ha respinto la richiesta americana di aumentare il flusso di gas verso l’Europa riaprendo il gasdotto Maghreb-Europa che passa per il Marocco e che è stato chiuso dal dicembre 2021 per decisione di Algeri.

Ciò è accaduto secondo i media algerini, ripresi da Rfi, durante la visita del sottosegretario di Stato americano Wendy Sherman ad Algeri nell’ambito di un tour che l’ha portata a Rabat e Madrid. Washington sostiene gli europei nella loro ricerca di alternative al gas russo fornito all’Europa per il 4%. L’Algeria, che rifornisce il Vecchio Continente con l’11% del proprio fabbisogno di gas, è riluttante ad aumentare le proprie forniture.

Algeri è infatti sotto pressione, non solo da americani ed europei per aumentare la fornitura di gas all’Europa, ma soffre anche da quelle provenienti dalla Russia, che vi si oppone. L’Algeria si trova pesantemente coinvolta nella crisi russo-ucraina senza volerlo e quindi tratta la questione con estrema cautela. Teme di farsi dei nemici al Cremlino e di vedere così deteriorarsi i suoi rapporti diplomatici con Mosca.

La sua posizione è molto delicata, ne è prova il fare marcia indietro a seguito delle dichiarazioni, a fine febbraio, dell’amministratore delegato di Sonatrach, colosso degli idrocarburi algerini, Tewfiq Hakkar.

Hakkar aveva detto al quotidiano algerino Liberté che il suo Paese era «in grado di aumentare la consegna del proprio gas all’Europa in caso di difficoltà». Dichiarazioni rapidamente smentite.

Secondo Sonatrach, le parole del suo amministratore delegato sono state «manipolate e distorte» dal quotidiano contro cui è stata sporta denuncia.

Mentre l’Algeria è contraria alla riapertura del gasdotto Maghreb-Europa che passa attraverso il Marocco, potrebbe aumentare di 10 miliardi di metri cubi all’anno la consegna in Italia attraverso il gasdotto Transmed.

Questo gasdotto ha cessato di funzionare il 31 ottobre, quando l’Algeria ha deciso di non rinnovare il contratto con il Marocco a causa dei forti disaccordi politici sulla questione del Sahara occidentale.

Antonio Albanese