Alleanza AIIB – ADB

53

AZERBAIJAN – Baku , 02/0572015. La Banca asiatica di sviluppo (Adb) si è ufficialmente legata con cinese Infrastructure Asian Investment Bank (Aiib), e ha confermato che i due enti finanzieranno congiuntamente progetti di sviluppo infrastrutturale in Asia.

«Adb parteciperà e co-finanzierà con Aiib le infrastrutture in tutta l’Asia utilizzando la nostra lunga esperienza e competenza nella regione», ha detto il presidente Adb,Takehiko Nakao, in un comunicato stampa il 1 maggio, ripreso dall’agenzia Nikkei. Il presidente giapponese di Adb, che ha sede a Manila, aveva già, in precedenza, parlato della possibilità che le due banche lavorassero insieme, stavolta però ha fatto delle dichiarazioni che Nikkei definisce «inequivocabili». Nakao ha incontrato Liqun Jin, segretario generale del Segretariato multilaterale ad interim di Aiib, a margine della IIL riunione di Adb, iniziata in Azerbaigian il 2 maggio (nella foto). «Entrambe le banche hanno accettato di continuare a condividere le informazioni e discutere opzioni concrete di collaborazione», si legge nel comunicato Adb. Nakao aveva già riconosciuto che Adb da sola non può finanziare le infrastrutture dell’Asia, il cui costo è stimato a circa 8.000 miliardi di dollari fino al 2020. Aiib, a guida cinese, è in fase di realizzazione con 57 membri fondatori, di cui due terzi già appartengono a Adb. La Banca asiatica di sviluppo è stata creata nel 1966 ed ha 67 membri di cui 47 in Asia; suo scopo principale è «ridurre la povertà in Asia e nel Pacifico, attraverso una crescita economica inclusiva, una crescita sostenibile per l’ambiente, e l’integrazione regionale».
Giappone e Stati Uniti sono i maggiori azionisti di Adb con più del 15% del capitale ciascuno, ed entrambi i paesi devono ancora decidere se entrare o meno in Aiib.