L’Abkhazia apre alla Russia

54

ABKHAZIA – Sukhum. 01/06/14. I partiti di opposizione del’Abkhazia hanno detto che vedono nella Russia l’unico grande interlocutore dei loro diritti e interessi nazionali e per questo hanno chiesto di negoziare un nuovo trattato.

Fonte Ria Novosti. La dichiarazione è stata fatta a Sukhum di fronte all’assemblea del popolo. Il trattato è stato progettato per discutere i problemi della repubblica – come la disoccupazione, la mancanza di management. L’incontro è stato chiesto dopo che sono arrivate le dimissioni del governo guidato dal presidente Alexander Ankvab. Il Coordinamento di opposizione del Consiglio ha ricevuto una promessa di dimissioni del gabinetto, così come il pubblico ministero e dei capi dei diversi distretti. Ma poi si sono riuniti in piazza e hanno cominciato a prendere d’assalto la residenza. Ankvab è stato costretto a fuggire. Khajimba, uno dei leader dell’opposizione, ha detto che il Consiglio di Coordinamento prende la leadership del Paese.