ZIMBABWE. Armi e platino per Mosca

103

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha detto che la Russia sta intensificando la cooperazione militare con lo Zimbabwe e guardando alle opportunità nel settore diamantifero, oltre ad attuare un progetto comune sul platino dal valore di 3 miliardi di dollari nei pressi di Harare. Lavrov, durante il suo tour in Africa, ha incontrato il presidente dello Zimbabwe Emmerson Mnangagwa e alti funzionari del governo, e ha firmato un accordo per istituire una zona economica speciale per le imprese russe per la produzione di merci per l’esportazione. 

Mnangagwa cerca disperatamente di attirare investitori stranieri per avviare l’economia e ha promesso riforme per salvaguardare gli investimenti.

«Abbiamo anche parlato di prospettive per la cooperazione militare e tecnica. Abbiamo un gruppo speciale che lavora su questo particolare argomento», ha detto Lavrov, ripreso dal sudafricano DifendeWeb. I paesi occidentali, che tradizionalmente avevano fornito attrezzature militari allo Zimbabwe, compresi aerei e veicoli da combattimento, si sono fermati nel 2000 dopo aver imposto una serie di sanzioni al governo dell’ex presidente Robert Mugabe per le accuse di violazioni dei diritti umani.

Il ministero della Difesa dello Zimbabwe sta anche discutendo con la Russia sull’acquisto di hardware militare, non esistono dettagli al momento. Un consorzio russo, comprendente il conglomerato militare Rostec, nel 2014 ha collaborato con un gruppo dello Zimbabwe per sviluppare un’operazione sull’estrazione del platino da 3 miliardi di dollari vicino alla capitale, ma il progetto è in fase di stallo. La visita di Lavrov dovrebbe far ripartire l’impresa mineraria, che è uno dei più grandi investimenti che la nazione dell’Africa australe ha visto dall’indipendenza nel 1980. 

«Abbiamo posto particolare enfasi sull’attuazione del progetto congiunto di esplorazione del deposito di platino di Darwendale, il più grande del mondo, attualmente gestito da una joint venture tra Zimbabwe e Russia», ha dichiarato Lavrov. Lo Zimbabwe possiede il secondo più grande deposito di platino conosciuto dopo il Sudafrica e il progetto di Darwendale è considerato il più grande deposito unico.

Luigi Medici