Zagabria rinnega i servizi segreti

39

CROAZIA – Zagabria. 23/01/14. La Corte croata ha respinto il ricorso dell’ex capo dei servizi segreti del paese contro l’estradizione in Germania con l’accusa di omicidio.

Josip Perkovic, ex capo dei servizi segreti croati, sarà dunque estradato dalle autorità tedesche prima della fine del mese. Le accuse nei suoi confronti riguardano l’assassinio nel 1983 del dissidente jugoslavo, Stepan Dzhurkevicha commesso, come stimato dagli inquirenti tedeschi, su ordine dei servizi segreti croati. Nel 1980, Perkovic era un agente dell’intelligence jugoslava. Dopo il crollo del paese nel 1990 ha contribuito a creare la comunità di intelligence croata. Originariamente Zagabria ha rifiutato di estradare Perkovich, citando una legge che vieta tale estradizione. Sotto la pressione dell’Unione europea, di cui la Croazia è diventata membro nel luglio dello scorso anno, la normativa nazionale è stata modificata.