In attesa dell’incontro Baku-Yerevan

50

STATI UNITI – Washington. 16/11/13. Il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato: «I presidenti di Armenia e Azerbaigian sono in grado di avviare i colloqui globali sul Karabakh».

 Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti si compiace della decisione dei presidenti di Armenia e Azerbaigian a riprendere i colloqui diretti sul conflitto del Nagorno-Karabakh e di tenere una riunione nel mese di novembre, per la prima volta in due anni. Lo ha detto il sottosegretario americano per gli affari europei ed eurasiatici Victoria Nuland, intervenendo al Consiglio Atlantico di Washington.

«Sono in grado di avviare i negoziati per una soluzione globale, e noi li sosterremmo con coraggio e creatività per affrontare questo problema»- ha detto Nuland, vedendo un imminente uno sviluppo positivo.

Ricordiamo che durante l’ultima visita del gruppo di Minsk dell’OSCE tra  Armenia e Azerbaigian hanno deciso di tenere una riunione tra i due presidenti  nel mese di novembre.

A quanto pare però solo gli Stati Uniti vedono uan risoluzione in tempi brevi.