Yemen: nuovo sit-in dei secessionisti

51

YEMEN – Aden. 09/11/14. Migliaia di sostenitori del Movimento secessionista del Sud in Yemen sono scesi nuovamente nelle piazze, venerdì. Hanno organizzato un sit-in nella piazza centrale di fronte all'”Hotel” della città di Aden, per chiede la secessione dello Yemen del Sud dal Nord.

Migliaia di sostenitori del Movimento del Sud hanno rinnovato la richiesta di secessione dello Yemen del Sud dal Nord. Dopo la preghiera del venerdì i partecipanti hanno cantato per l’autorità e l’unità dello Yemen del Sud, e sollevato bandiere del precedente Stato del Sud e immagini di morti in segno di protesta contro le autorità. A tirare le fila del movimento Wadah Subaihi che ha chiesto ai partecipanti di mettere da parte le loro differenze e di non pubblicare, e ad astenersi da accuse e diffidenze. E di portare avanti il movimento fondato nel 2007 che raggruppa 20 gruppi, la maggioranza di loro chiedere l’indipendenza dallo stato yemenita, mentre altri hanno preso parte al dialogo nazionale (terminato lo scorso gennaio), ed esigente statuto speciale per lo Yemen del Sud in Stato federale senza separazione. Le richieste avanzate del movimento sud di separarsi dopo il controllo di Ansar Allah (Houthi) in diverse province del nord del Paese, in particolare la capitale Sanaa, che ora è in mano agli Houthis, e ce cercano di consolidare le loro posizioni conquistando un certo numero di istituzioni statali, di proprietà pubblica e privata. Dalla metà ottobre dello scorso anno, i sostenitori del Movimento del Sud hanno iniziato sit-in per rinnovare la richiesta di secessione e la fine dell’unità yemenita nata nel 1990. Ma le differenze tra i leader della coalizione di governo e le denunce delle forze meridionali di “emarginazione “e” esclusione “ha portato alla dichiarazione di una guerra civile che è durata per mesi nel 1994, ed è stata firmata da parte delle forze del sud le stesse che ora sono scese in piazza.