YEMEN. Nuove armi per gli Houthi

63

L’esercito yemenita ha presentato un missile balistico Badr-F progettato e prodotto internamente e destinato a lanciare schegge su una vasta area in caso di esplosione a mezz’aria per garantire la massima letalità contro i bersagli designati, nel bel mezzo della campagna di bombardamenti aerei dell’Arabia Saudita contro lo Yemen.

Il portavoce delle forze armate yemenite generale Yahya Saree ha dichiarato che il loro nuovo missile balistico Badr-F ha una portata di 160 chilometri, un aumento di quasi 30 chilometri rispetto alla vecchia versione del missile Badr-1P, riporta PressTv. Ha aggiunto che il nuovo missile esplode 20 metri sopra il centro del bersaglio designato e sparge circa 14000 schegge in un’area con un raggio di 350 metri.

L’Arabia Saudita e alcuni dei suoi alleati regionali hanno lanciato una campagna contro lo Yemen nel marzo 2015, con l’obiettivo di riportare al potere il governo dell’ex presidente Abd Rabbuh Mansur Hadi e eliminare il movimento Houthi Ansarullah. Secondo l’Armed Conflict Location and Event Data Project, Acled, un’organizzazione senza scopo di lucro di ricerca sui conflitti, la guerra ha finora causato la morte di circa 56.000 yemeniti.

L’esercito yemenita ha presentato il missile balistico Badr-F nel primo anniversario della morte di Saleh Ali al-Samad, ex presidente del movimento Houthi. Saree ha mostrato anche i video, forniti dall’ufficio stampa del Centro di comando operativo dello Yemen, del nuovo missile in azione, aggiungendo che l’esercito yemenita aveva già utilizzato il missile per colpire campi di soldati sudanesi e sauditi di stanza al confine tra Arabia Saudita e Yemen. Ha anche osservato che Badr-F è stato progettato principalmente sulla base del missile balistico tattico Tochka della Russia. Negli ultimi quattro anni l’esercito yemenita ha progettato e sviluppato una serie di missili, compreso il missile balistico ad alta precisione Badr P-1.

La guerra ha anche avuto un pesante tributo sulle infrastrutture del paese, distruggendo ospedali, scuole e fabbriche. L’Onu ha già detto che 22,2 milioni di yemeniti hanno un disperato bisogno di cibo, di cui 8,4 milioni minacciati da una grave carestia. Secondo Nazioni Unite, lo Yemen sta soffrendo la più grave carestia degli ultimi 100 anni.

Lucia Giannini