Sauditi pronti a farsi esplodere in yemen

57

YEMEN – Sanaa. 13/12/14. Le truppe yemenite oggi, hanno ucciso cinque persone sospettate di essere affiliate ad Al Qaida travestiti da donne che hanno sparato ad un soldato durante un’ispezione checkpoint mentre erano su un bus a targa saudita. Un altro sospettato è stato ferito insieme al conducente della sparatoria in Harad, una cittadina a 15 chilometri dal confine saudita, i funzionari hanno detto, aggiungendo che due delle vittime erano sauditi.

«Non appena uno dei soldati è salito sul pullman per il controllo, uno dei sospetti ha aperto il fuoco e lo ha ferito» ha detto un funzionario del governo alla stampa. Tutti i sei erano stati avvolti in vesti nere e indossava il niqab, un velo che copre faccia indossato dalle donne in Yemen, ha detto il funzionario in Harad. Una cintura per compiere un attentato suicida è stata trovata a bordo del bus. I sospetti sono in stato di arresto e sono attualmente interrogati dai funzionari della sicurezza ha detto.
«Gli uomini sono sospettati di affiliazione con Al Qaeda e si stavano dirigendo a nord verso la frontiera dello Yemen con l’Arabia Saudita» ha detto. Le forze di sicurezza in Yemen raramente svolgono ispezioni di veicoli che trasportano donne, in un paese tribale musulmano.
Nel mese di luglio, sei militanti di Al Qaeda hanno attaccato un posto di frontiera saudita con lo Yemen, uccidendo cinque agenti di sicurezza su entrambi i lati.
Il ministero degli Interni del Regno ha detto che sei di loro erano cittadini sauditi e due di loro si erano fatti esplodere. L’Arabia Saudita, che ha lanciato un enorme giro di vite su al Qaeda a seguito di una serie di attacchi mortali nel periodo 2003-2006, sta costruendo una recinzione alta tre metri lungo la sua frontiera meridionale con lo Yemen per contrastare attraversamenti illegali e traffico di armi.