Yabloko non vuole Open Russia

9

RUSSIA – Mosca 04/06/2016. Il partito Yabloko non intende cooperare alle elezioni politiche del 18 settembre con il movimento fondato da Mikhail Khodorkovsky “Open Russia”.

Riporta la notizia Ria Novosti che cita un comunicato stampa del partito: «Ci sono delle differenze su questioni ideologiche fondamentali». Il 1 giugno “Open Russia” ha tenuto una conferenza stampa dedicata alla presentazione dei suoi candidati nelle elezioni per la Duma di Stato. Il coordinatore federale di Open Russia, Vladimir Kara-Murza Jr., ha detto che il partito era considerato un alleato e non un nemico; le dichiarazioni di Yabloko lo hanno in parte smentito. Il 16 maggio una giuria di esperti all’interno di “Open Russia” aveva presentato l’elenco definitivo dei candidati alla Duma di Stato; il movimento sosterrà 25 politici, selezionati tra 400 domande. Open Russia è un ente pubblico, istituito nel 2001, dagli azionisti della compagnia petrolifera Yukos per la realizzazione di progetti di beneficenza, educativi e di sensibilizzazione. È diretto da Mikhail Khodorkovsky (nella foto). Dopo il suo arresto e la condanna, l’organizzazione ha annunciato la sospensione delle attività. A settembre 2014, Khodorkovsky aveva annunciato a Berlino la ripresa delle attività di “Open Russia”.