World Latam Economic Forum 2016

64

COLOMBIA – Medellín 16/05/2016. La città colombiana di Medellin nord-occidentale ospiterà il World Economic Forum sull’America Latina 2016 il 16 e il 17 giugno.

La città intende mostrare il suo rinnovamento urbano e sociale per i quasi 800 partecipanti alla riunione provenienti da 45 paesi. Capitale della provincia di Antioquia, Medellin sta cercando di sfruttare la trasformazione che ha vissuto negli ultimi anni per consolidarsi come sede di eventi internazionali, riporta Efe. La seconda città della Colombia, una volta era conosciuta per essere una città violenza  e sede dell’omonimo cartello di trafficanti di droga, ora sta emergendo come una metropoli rinata, moderna in grado di ospitare un forum incentrato sulla analisi della crescita economica della regione in un contesto di crisi globale. La città vanta attualmente una infrastruttura alberghiera sviluppata e ha migliorato la capacità di ospitare meeting e convegni, mentre il suo sistema di trasporto è il più completo e avanzato in Colombia e il suo processo di innovazione sociale ha permesso al governo di penetrare zone un tempo afflitta da violenza e trasformandoli in spazi per la riconciliazione, la cultura e le arti, secondo il Convention Bureau di Medellin. Medellin è riuscita a reinventare se stessa e oggi il suo rinnovo è riconosciuto da organismi internazionali come le Nazioni Unite, che la ha scelta per ospitare la settima sessione del Forum Urbano Mondiale nel 2014, un evento organizzato dal Programma Insediamenti Umani delle Nazioni Unite, o ONU Habitat. La città non era una destinazione attraente a pochi decenni fa, ma è stato elencato dal National Geographic Traveler come uno dei 20 migliori posti al mondo da visitare nel 2015, mentre il New York Times l’ha inclusa tra le 52 mete consigliate quello stesso anno. Medellin ora si prepara a ricevere alti funzionari governativi e uomini d’affari al Forum economico mondiale sull’America Latina 2016, con i presidenti di Argentina, Mauricio Macri; Guatemala, Jimmy Morales; della Repubblica Dominicana, Danilo Medina Sanchez; e il padrone di casa, Juan Manuel Santos. I partecipanti potranno discutere la necessità di una crescita inclusiva per rilanciare le economie dell’America Latina, così come l’analisi degli accordi sul cambiamento climatico. I partecipanti inoltre saranno in grado di conoscere gli sforzi di riqualificazione urbana che hanno portato Medellin ad essere “Città dell’anno” nel marzo 2013, in un concorso sponsorizzato da The Wall Street Journal e Citi per determinare i centri urbani più innovativi al mondo. A tal fine, i leader e gli studiosi che frequentano il forum visiteranno gli spazi della città dedicati alla riconciliazione e all’innovazione, come joint venture pubblico-privato Ruta N, che fornisce un facile accesso al capitale per le start-up; il Metrocable, un sistema di funivia aerea per collegare i residenti a basso reddito per il trasporto pubblico; e le scale mobili giganti nel distretto Comuna 13, la “Grafitour” (Graffiti Tour), una vetrina street art che racconta la storia della Comuna 13, uno dei quartieri più violenti di Medellín, e della resistenza culturale guidata da un gruppo di artisti. Medellin stima che il forum si tradurrà in un tasso di occupazione alberghiero del 89 per cento pari a circa 1,7 milioni di dollari , secondo i ProColombia, l’agenzia governativa nazionale che promuove il turismo, tra  investimenti diretti esteri, esportazioni non minerarie e non energetiche e la vendita del “marchio” Colombia