VIETNAM. Trovato l’accordo sul TPP senza gli USA

42

I ministri dei paesi firmatari del Tpp hanno dichiarato di aver trovato gli “elementi fondamentali” di un nuovo patto commerciale da attuare senza Washington, anche se non hanno ottenuto l’avallo dei loro leader.

«Il successo dei negoziati ha dimostrato l’alto livello di consenso per il commercio e lo sviluppo economico», ha dichiarato il ministro vietnamita dell’Industria e del Commercio Tran Tuan Anh in una conferenza stampa congiunta con il ministro giapponese Toshimitsu Motegi, che ha copresieduto i recenti cicli di riunioni ministeriali tra gli 11 Stati membri rimanenti, riporta Kyodo. Motegi ha detto che il nuovo accordo «invia un messaggio molto forte agli Stati Uniti e ad altri paesi della regione Asia-Pacifico».

Il nuovo patto, denominato Comprehensive and Progressive Agreement for the Trans-Pacific Partnership, ha rivisto il testo originale del Top, in modo che possa entrare in vigore 60 giorni dopo che almeno sei firmatari hanno completato le procedure interne.

Nel trovare l’ accordo, gli 11 paesi hanno raggiunto un consenso sulla sospensione di 20 clausole del testo originale se Washington non rispettasse il patto, tra cui 11 sulla proprietà intellettuale.

I ministri hanno fatto l’annuncio dopo l’obiezione del Canada che ha costretto Giappone e Vietnam a riconvocare una riunione ministeriale per riconfermare l'”accordo di principio”.

Il Giappone aveva sperato che i leader dei paesi Tpp avrebbero sostenuto l’accordo a margine Apec di Danang, Vietnam, ma la mossa inaspettata del Canada ha portato alla cancellazione della riunione dei leader.

L’obiezione canadese faceva riferimento al mancato accordo sulle norme in materia di proprietà intellettuale e sul commercio nell’industria automobilistica; Ottawa era inoltre insoddisfatta del modo in cui il Giappone aveva presieduto le riunioni.

Dopo che il presidente statunitense Donald Trump, a gennaio 2017, si era chiamato fuori dal Tpp, il Giappone intende raggiungere un accordo con gli altri 11 firmatari che condividono l’obiettivo di una rapida attuazione del patto.

Maddalena Ingroia