Condannati per le critiche sui social al governo di Hanoi

63

THAILANDIA – Bangkok 26/08/2016. Human Rights Watch (Hrw) il 24 luglio ha condannato le pene inflitte a due cittadini vietnamiti per la condivisione di commenti critici sulle politiche del governo sui social media.

In un comunicato stampa, Hrw Asia denuncia l’evidente violazione della libertà di espressione con cui le autorità vietnamite hanno imprigionato i due uomini per la pubblicazione di commenti critici. Nguyen Huu Quoc Duy, 31 anni, era stato arrestato a novembre del 2015 e ora è stato condannato a tre anni di carcere per propaganda contro lo Stato, secondo la sentenza emessa da un tribunale di Nha Trang, città costiera nel sud del Vietnam. Suo cugino Nguyen Huu Thien An è stato condannato a una pena detentiva di due anni per la pubblicazione di opinioni dissenzienti sul suo account social media. Hrw ha invitato i diplomatici di Hanoi e la comunità internazionale a impegnarsi insieme per chiedere la liberazione immediata dei due prigionieri politici. Amnesty International, Federazione internazionale per i diritti umani e altre organizzazioni hanno anche chiesto la fine della detenzione arbitraria di attivisti e blogger del paese, e la liberazione di tutti i prigionieri politici.