Confermata amicizia sino-vietnamita

81

VIET NAM – Hanoi 11/0272105. Il presidente cinese Xi Jinping ha confermato al capo del partito comunista del Vietnam la tradizionale amicizia tra i due Paesi, nonostante i disaccordi sorti recentemente.

Anche se il commercio tra le due nazioni è salito a 50 miliardi di dollari all’anno, il Vietnam sospetta della assertività del suo vicino, specialmente per le pretese su quasi tutto il Mar Cinese Meridionale. La violenza anti-cinese è esplosa in Vietnam lo scorso anno dopo il posizionamento di una piattaforma da 1 miliardo di dollari della compagnia petrolifera statale cinese Cnooc a 240 km al largo della costa vietnamita nel Mar Cinese Meridionale. Da allora, tuttavia, la Cina ha cercato di fare ammenda con il Vietnam, tratta anche tramite l’invio di alti funzionari di Hanoi. «Il partito e il governo della Cina hanno una tradizionale amicizia con quelli del Viet Nam, e (…) sono disposti a promuovere lo sviluppo di tali legami» Xi ha detto a Nguyen Phu Trong (a destra), segretario generale del Partito comunista del Vietnam. Aumentare la reciproca fiducia politica, approfondire la cooperazione e la risoluzione delle controversie sono nell’interesse di entrambe le nazioni, sono stati al centro della telefonata tra i due, conclusasi con inviti reciproci a visitare i rispettivi paesi.