Nessuna rottura tra Vietnam e Cambogia

19

VIETNAM – Hanoi 18/07/2015. Il ministero degli Affari Esteri del Vietnam ha smentito, il 16 luglio, le voci diffuse on-line secondo cui il paese avrebbe schierato armi ed uomini lungo il confine sud-occidentale con la Cambogia per tensioni ai confini.

Nei giorni precedenti, riporta Tuoitrenews, si era tenuta a Phnom Penh una riunione del comitato misto per i confini Vietnam-Cambogia, e i due co-presidenti della commissione hanno concordato una serie di questioni confinarie in un clima disteso e amicale, riportano le fonti ufficiali vietnamite. Le due parti hanno riesaminato il lavoro sulla demarcazione dei confini fatto tra il 2006 e il 2015, durante i quale i due paesi sono stati in grado di identificare 920 km di confini su un totale di 1.137 chilometri. L’incontro è avvento dopo gli incidenti del 28 giugno quando un gruppo di 250 cambogiani è entrato per circa 20 km in territorio vietnamita scatenando le ire dei locali tramutatesi in scontri aperti tra le due parti con l’intervento delle forze di sicurezza vietnamite. Tra gli estremisti cambogiani c’erano alcuni parlamentari del “partito Soccorso nazionale” della Cambogia, secondo il ministero degli Esteri vietnamita.