Oman, low cost cercasi

55

OMAN – Muscat. 12/02/15. L’Oman ha annunciato l’intenzione di invitare i vettori low cost ad aprire sedi in Oman. A dirlo, in una intervista a Oman Tribune, Mohammed Bin Nasser Al Zaabi, amministratore delegato di Pubblica Autorità per l’aviazione civile (PACA), che ha detto che il Sultanato inviterà gli offerenti a presentare offerte entro aprile di quest’anno.

«I documenti di offerta sono pronti e stiamo cercando di chiudere entro breve», ha detto al giornale. Ha spiegato che gli offerenti possono provenire da soggetti privati o da una combinazione di soggetti pubblici e privati, con il miglior offerente qualificato aggiudicata una licenza per le operazioni low cost. Al Zaabi detto PACA illustrerà la sua politica del trasporto aereo e regolamentazione economica entro la fine dell’anno. L’Oman è attualmente in espansione e vuole migliorare la sua infrastruttura di trasporto aereo. I lavori per nuova pista nord di Muscat International Airport è completa ed è ora operativo, mentre il lavoro per aggiornare la vecchia pista sud ai più recenti standard – 4 km di lunghezza e 75m largo – inizierà in marzo e durarà per un anno.
‘Centro di allarme rapido’ dell’aeroporto presso la nuova torre di controllo del traffico aereo diventerà operativo il 23 marzo.
Il nuovo aeroporto di Salalah sarà aperto entro giugno, mentre i lavori di costruzione per Duqm terminal dell’aeroporto e delle infrastrutture inizierà molto presto, ha riferito Al Zaabi.