VENEZUELA. Un SMS contro l’iperinflazione

138

Lanciata in Venezuela una nuova forma di pagamento con criptovaluta: il Dash. Chiamata in precedenza Darkcoin e XCoin, è la una valuta digitale incentrata sull’e-commerce e sui pagamenti. Con una crescita di oltre il 1.000% su base annua sia in valore che in volume di negoziazione dal 2015, Dash si è classificata tra le prime valute digitali per capitalizzazione di mercato, offrendo soluzioni finanziarie sicure, decentralizzate e a basso costo. 

Dash offre una forma di denaro che è portatile, poco costosa, divisibile e veloce. Può essere speso facilmente e istantaneamente online presso i commercianti di tutto il mondo, con commissioni molto più basse rispetto alle carte di credito e di debito.

In Venezuela, riporta Prweb, è stato lanciato Dash Text, cioè la possibilità di fare transazioni Dash basate su Sms. Secondo la società che l’ha creato, Dash Text mira a rendere l’accesso a Dash molto più facile nel paese, al fine di risolvere i problemi dell’iperinflazione. «Il bolivar perde circa il 3-4% del suo valore al giorno, quindi Dash è l’alternativa perfetta per i venezuelani per risparmiare denaro contro l’iperinflazione. 

E poiché i cripto sono legali, c’è un’enorme opportunità per Dash. Attualmente c’è una carenza di contanti in Venezuela, e questo ha causato il crollo della rete dei punti vendita e la gente passa ore per pagare un semplice acquisto. La gente passa anche ore in fila per prelevare contanti da un bancomat. Dash può risolvere perfettamente questo problema», riporta un comunicato della società.

I venezuelani che vivono all’estero inviano circa 1 miliardo di dollari o più in rimesse all’anno. Tuttavia, un recente inasprimento delle regole sulle rimesse ha reso molto più difficile l’invio di denaro al paese. In Venezuela c’è l’utilizzo di telefonia cellulare di oltre l’80%, e oltre il 50% delle persone ha accesso a internet: «la recente migrazione ha creato una grande diaspora in quasi tutti i paesi vicini. Quindi queste persone appena emigrate sono alla ricerca di modi semplici ed economici per rimettere i soldi a casa, ed è esattamente quello che farà Dash Text», riporta il comunicato.

Dash è già adottato nel commercio più di ogni altra valuta criptata in Venezuela, con oltre 1.500 aziende in crescita che lo accettano come pagamento; a breve ci dovrebbero essere integrazoni per il pagamento anche con WhatsApp e Telegram.

Graziella Giangiulio