7000 agenti sulle strade venezuelane

47

VENEZUELA – Caracas. 27/04/15. Sono 7000 i soldati schierati a guardia deel autostrade e superstrade del paese: 488 auto di pattuglia, 896 moto, 67 gru, una unità forense, quattro ambulanze, un camion cisterna vactor e una unità di soccorso.

Continua dunque l’operazione sicurezza avviata in questi giorni dal ministro degli Interni, della Giustizia e della Pace, Gustavo Gonzalo López. Il piano, partito proprio oggi, è volto a garantire la sicurezza degli autotrasportatori e coinvolge la Policía Nacional Bolivariana (CPNB) che sorveglierà i circuiti di diverse strade del paese, al fine di garantire la protezione dei conducenti. González López, ha esortato le truppe a lavorare sodo ed essere una forza di polizia di prossimità e ad avere un approccio con le persone in modo che siano percepiti come agenti protettivi, che danno loro una risposta tempestiva ai problemi. «Noi siamo uomini d’onore, la legge è la nostra passione», ha dichiarato a Ultimas Noticias il Ministro.
Questo piano è parte delle azioni condotte dal governo nazionale attraverso il MIJ per rafforzare la sorveglianza giorno e notte. Il ministro ha sottolineato che le Polizia Nazionale boliviana: «È il comandante della forza di polizia Chavez. Egli ha combattuto per avere una forza di polizia con caratteristiche “umaniste” adeguate alla società attuale. La polizia sulle autostrade lavorerà 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, per evitare il formarsi delle code, per evitare gli incidenti o segnalazioni di aggressioni o altri reati». Presto arriverà anche in Venezuela, per evitare gli incidenti l’alcool test e il controllo della velocità attraverso la pistola laser nel diversi punti di controllo situati sulle strade principali del Venezuela.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSudan vince Omar al-Bashir
Articolo successivoLupi bastonati