VENEZUELA. Slitta l’introduzione del nuovo Bolivar Sovrano

334

Le autorità finanziarie di Caracas hanno detto che le nuove banconote del bolivar coesisteranno con le vecchie durante la revisione finanziaria. Il Venezuela ha, infatti, rinviato l’introduzione delle nuove banconote del “Bolivar Sovrano” al 4 agosto, dopo una raccomandazione dell’associazione bancaria nazionale nell’ambito del processo di dialogo nazionale del paese. «Incoraggiamo tutte le istituzioni finanziarie, pubbliche e private, a continuare a portare avanti ogni azione conveniente e necessaria al fine di adattare le loro piattaforme e attrezzature tecnologiche per iniziare il nuovo schema monetario in condizioni ottimali, e facilitando le transazioni finanziarie della popolazione e proteggere la nostra moneta» ha detto Wilmar Castro Soteldo, vice-presidente per l’economia del Venezuela, in un comunicato, confermando la nuova data per il passaggio. 

«Il governo bolivariano, insieme al popolo, continuerà a lavorare per lo sviluppo produttivo del Venezuela, mano nella mano ogni settore che vuole lavorare per il benessere del paese», recita il comunicato ripreso da Telesur, «Solo insieme e con l’obiettivo supremo di proteggere il nostro popolo porteremo il Venezuela verso un futuro orizzonte di prosperità economica per il consolidamento di un Venezuela forte». La decisione è stata presa dopo che il presidente Nicolas Maduro ha tenuto una serie di incontri con dirigenti e rappresentanti delle banche venezuelane sullo sviluppo economico del paese a Caracas. La data originaria d’introduzione della nuova moneta era il propio il 4 giugno. 

Aristides Maza, capo dell’associazione bancaria venezuelana, ha detto nonostante il cambio di valuta è un passo avanti per il Venezuela, ritardarne il lancio iniziale consente una transizione migliore. Ha detto che rinviare la misura di circa 90 giorni avrebbe permesso alle due monete di coesistere durante un periodo di transizione: è stato deciso per un termine di 60 giorni, dovuto alla mancanza di disponibilità di moneta stampata in alcuni settori.

«Sono d’accordo con un periodo di 60 giorni», ha detto Maduro in una conferenza teletrasmessa con i leader del settore bancario nel palazzo presidenziale, aggiungendo che il periodo potrebbe essere esteso a 90 giorni: «Questa “riconversione” monetaria è molto necessaria per il Venezuela».

Graziella Giangiulio