VENEZUELA. Scarseggiano farina e pane

92

La carenza di farina di grano ha colpito panifici, pizzerie e altre aziende i cui alimenti sono prodotti con questo alimento che rimane “sotto controllo” per tutti i venezuelani.

La maggior parte dei panifici e pasticcerie, riporta il giornale La Region, in alcuni comuni dl Venezuela, come Carrizal, Guaicaipuro, Los Salias, mostrano scaffali vuoti e possono vendere solo succhi di frutta, bibite e spuntini con poca varietà.

Nel frattempo, i proprietari e gestori di queste imprese dicono che sono stati gravemente colpiti dalla carenza del settore, che la farina è scomparsa più di un mese e mezzo fa, quindi la crisi di approvvigionamento del pane è peggiorata nel settimane recenti.

In molti casi le panetterie hanno dovuto chiudere perché i guadagni non erano sufficienti a pagare i dipendenti, riporta il giornale.

Altro prodotto che scarseggia, ma il cui prezzo s’innalza ogni giorno è il lievito necessario per fare il pane, che non è più disponibile in tutti i negozi di alimentari.

Questa situazione colpisce gravemente i nuovi imprenditori che si dedicano a fare il pane artigianale, opzione che molte persone hanno scelto per sopravvivere alla crisi.

Inoltre, alcune aziende offrono 100 grammi di lievito a 5000 bolivar, mentre un chilogrammo si vende fino a 60mila bolivar; mentre un sacco di farina è arrivato a 150mila bolivar.

Per gli addetti ai lavori, sentiti dal giornale, da circa un anno sono stati presenti gravi problemi nell’approvvigionamento della farina di frumento: un sacco da 50 kg di farina dovrebbe costare, all’ingrosso, tra i 13 e i 17 mila bolivar, ad oggi è arrivato a 120 – 150mila bolivar, azzerando così i guadagni per la catena distributiva, aggravata anche dalla scarsità del prodotto.

Parecchi commercianti, a causa del problema della carenza che settimana dopo settimana si accentua sempre più hanno pensato a chiudere le loro attività, poiché la carenza e l’aumento dei prezzi, e l’aumento della Unità fiscale e i ticket alimentari rendono impossibile effettuare il pagamento degli stipendi ai dipendenti; molti sono stati costretti a ridurre il personale.

Graziella Giangiulio