VENEZUELA. Maduro mette un militare alla guida di PDVSA

252

A sorpresa, il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha messo un generale della Guardia Nazionale a capo di Pdvsa e loca nominato ministro del Petrolio. La nomina non sembra delle migliori per il settore petrolifero e l’economia venezuelana: Manuel Quevedo (a destra nella foto) è un ex ministro dell’Edilizia abitativa, senza esperienza in materia di energia, riporta OilPrice.

La nomina di Quevedo è legata alla lotta alla corruzione scatenata dal presidente venezuelano. Quando ha annunciato il cambiamento, Maduro ha esortato Manuel Quevedo a sradicare la corruzione da Pdvsa. 

Questa nomina fa seguito a una serie di arresti per corruzione, con più di 50 dirigenti Pdvsa arrestati da agosto; la settimana scorsa, le autorità venezuelane hanno arrestato il presidente e sei alti dirigenti di Citgo. Cinque di questi personaggi hanno doppia cittadinanza venezuelana e statunitense, ma Caracas ha rifiutato di rilasciare i cittadini statunitensi; Maduro ha detto: «Queste persone sono nate in Venezuela, sono venezuelani e stanno per essere giudicati come corrotti, ladri e traditori».

Parallelamente alla repressione della corruzione, che alcuni vedono come il modo con cui il governo sta consolidando e rafforzando la sua influenza sull’industria petrolifera del paese, Pdvsa ha lanciato la riduzione dei costi volta a dimezzare le spese, nonostante l’azienda continui a dover affrontare sia il calo della produzione petrolifera che i debiti non pagati.

Pdvsa ha inviato a tutti i suoi rami un elenco di riforme, che non devono incidere negativamente sulla produzione quotidiana di petrolio. Alcune prevedono la sospensione di nuovi progetti che non hanno ancora trovato finanziamenti e l’obbligo, per i partner di joint venture, di presentare piani di finanziamento per i progetti che sviluppano. Saranno incoraggiate le videoconferenze meno costose e la riduzione degli spostamenti aerei sia con mezzi Pdvsa che con qualsiasi altro trasporto internazionale.

Ma nel suo discorso con cui ha annunciato il rimpasto di governo, Maduro ha rimesso José Vielma Mora al ministero del commercio estero, in sostituzione di Miguel Pérez Abad che rimarrà come capo del Banco Bicentenario. L’ex governatore è incaricato di trovare altri prodotti da esportare in cambio di dollari, anche se non ci sono cibo o medicinali; Ildemaro Villarroel è ora ministro degli Alloggi e deve costruire 600.000 unità abitative nel 2018, con chissà quali materiali e dove. Il generale Carlos Osorio è ora ministro dei Trasporti, in sostituzione del suo collega militare Juan de Jesús García Toussaintt, riporta il blog Caracas Chronicle.

Graziella Giangiulio