VENEZUELA. Lukashenko appoggia la rivoluzione di Maduro

550

Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko ha ribadito il suo impegno a sviluppare relazioni più strette con il Venezuela. Il leader bielorusso ha espresso l’intenzione di visitare il Venezuela nel prossimo futuro e di «offrire tutto ciò che abbiamo oggi per aiutare il Venezuela a raggiungere il successo», riporta Belsat, canale televisivo bielorusso.

«Abbiamo deciso di elaborare una tabella di marcia per approfondire lo sviluppo bilaterale dei nostri rapporti sullo sfondo che si sta delineando ora. Molto presto, nel 2018, durante la mia visita in Venezuela, saremo in grado di far progredire le nostre relazioni. Non solo approveremo la roadmap, ma inizieremo a metterla in pratica», ha detto il 28 novembre Lukashenko al Vice Presidente venezuelano Ricardo Menendez. Allo stesso tempo, non ha specificato quali elementi sarebbero stati inclusi nella tabella di marcia.

Secondo Lukashenko, vi sono alcune questioni irrisolte nelle relazioni tra Bielorussia e Venezuela, ma non devono bloccare la cooperazione reciproca.

«Oggi abbiamo le cose di cui avete bisogno, nella sua interezza. Le cose di cui avete più bisogno sono quelle più dolorose. Avete anche le cose di cui noi abbiamo bisogno. E possiamo anche guadagnarci qualcosa. Penso che dovremmo usarlo come base dei nostri accordi e della tabella di marcia», ha detto il presidente bielorusso.

Lukashenko ha chiesto di trasmettere le sue congratulazioni per la vittoria alle elezioni regionali dei sostenitori del presidente venezuelano a Nicolas Maduro: «Tutto va come dovrebbe. Alcuni non amano la vostra vittoria e stanno cercando di distruggere il consolidamento che è emerso nella società venezuelana. Ciò non sorprende affatto e non dovete attribuire la massima importanza a questo aspetto. Accade sempre. Anche in questo caso noi ci siamo passati. Giungerà il momento che le persone comprenderanno il ruolo e l’importanza del Venezuela nella comunità internazionale e, ne sono certo, potrete superare questi ostacoli molto rapidamente. Negli ultimi anni o addirittura mesi il mondo sta cambiando molto velocemente», ha osservato Alexander Lukashenko. «La cosa principale che ho evidenziato, nella riunione con Nicolas Maduro, è che si dovrebbe rimanere uniti in Venezuela e credere nella vostra vittoria. Altrimenti, il nostro amico Hugo Chavez non ci perdonerà mai», riporta l’agenzia statale BelTA.

Graziella Giangiulio