VENEZUELA. L’immortale biglietto da 100 bolivar

122

Il presidente venezuelano, Nicolás Maduro, ha annunciato il 10 aprile l’estensione, attraverso un disegno di legge, della circolazione dei biglietti da 100 bolivar fino al prossimo 20 maggio.

L’informazione è stata condivisa dal vice Presidente Esecutivo, Tarek Al Aissami, sul suo account Twitter.

«Il sistema bancario nazionale garantirà la piena circolazione dei biglietti da 100 bolivar in tutte le sue agenzie e bancomat», ha detto il vice presidente, che ha detto in un altro messaggio via Twitter che le autorità della Banca Centrale del Venezuela e di altri uffici finanziari sono state informate del decreto di estensione, riporta El Diario de Caracas.

All’inizio di quest’anno Maduro aveva sospeso l’uso del biglietto da 100 per contrastare le mafie di confine che avevano portato via questa carta moneta del paese per sabotare il sistema bancario del Venezuela.

Più di 300 mila milioni di bolivar in tagli da 100, portati fuori dal paese illegalmente erano stati  accumulati in Colombia, Paraguay, Brasile e altri paesi in Europa.

Inoltre, il governo a dicembre dello scorso anno, aveva lanciato le nuove banconote da 500, 1.000, 2.000, 5.000, 10.000 e 20.000 Bolivar, oltre a nuove vesti grafiche per  quelli da 10, 50 e 100.

Agli inizi di aprile, riporta La Verdad, la Banca Centrale del Venezuela ne aveva limitato la circolazione, creando così ostacoli nelle attività finanziarie e causando molte proteste.

L’estensione è la sesta ordinata dal presidente Nicolás Maduro: l’11 dicembre del 2016 il presidente Nicolás Maduro ha ordinato il blocco dalla circolazione del biglietto da 100 in 72 ore per fermare il flusso estero; il 18 dicembre ha annunciato un primo ampliamento della circolazione di biglietti fino al 2 gennaio al 2017; il 29 dicembre la seconda estensione fino al 20 gennaio; il 15 gennaio, una nuova estensione è stata rilasciata fino al 20 febbraio; il 17 febbraio, il vice presidente Tarek El Aissami ha annunciato la quarta estensione del biglietto fino al 20 marzo; il 17 marzo è stata decretata fino al 20 aprile la validità dei biglietti da 100.

L’offerta di moneta è stata superiore alla capacità di sostituzione con i nuovi tagli che arrivano in Venezuela da Stoccolma.  Al 24 marzo 2017, la Banca Centrale del Venezuela  ha riferito che la liquidità del paese era pari a 13 miliardi 336 milioni 270 mila 67 bolivar.

Graziella Giangiulio