VENEZUELA. La pasionaria dell’opposizione denuncia il tentativo di arrestarla

400

La politica dell’opposizione venezuelana Maria Corina Machado ha denunciato che potrebbe essere arrestata in qualsiasi momento, dopo che il presidente Nicolas Maduro l’ha accusata di partecipare a un presunto complotto per assassinarlo. I documenti del tribunale militare ottenuti da El Nuevo Herald mostrano che Machado viene nominata come sospetto membro del piano, anche se i documenti non offrono alcuna prova, e altri sospetti nominati nei documenti e arrestati hanno affermato di essere stati torturati.

I documenti del processo contro un gruppo di ufficiali riportano che Machado è accusata di partecipare e finanziare la presunta “Operazione Armageddon”: «Tra le figure politiche, ci sono informazioni che collegano al piano la cittadina Maria Corina Machado, leader del movimento politico Vente Venezuela, finanziatore e collegamento internazionale».

Machado, che ha negato ogni partecipazione a cospirazioni contro Maduro, ha osservato che quasi 300 membri delle forze armate sono stati arrestati o sono scomparsi nelle ultime settimane a causa di sospetti di complotti contro il governo, ma ha aggiunto che è il rischio che tutti i venezuelani possono affrontare oggi: «Ognuno di noi può essere arrestato. C’è una dittatura. In Venezuela, non c’è stato di diritto e non c’è giustizia», ha detto Machado, aggiungendo che non lascerà il Venezuela nonostante gli sforzi del governo per collegarla al presunto assassinio.

«Chiedo ai venezuelani di rimanere», ha detto in un’intervista telefonica dopo una conferenza stampa «Questo è il nostro Paese e non lo lasceremo. Quelli che devono andare via sono Maduro e le sue mafie. Il cuore del mio messaggio è rimanere a combattere, ed è quello che sto facendo».

Il governo Maduro aveva annunciato alcune settimane fa di aver sventato un piano per assassinare Nicolas Maduro, e rovesciare il suo governo. I mezzi di informazione in Venezuela hanno già dato notizia dell’arresto di quasi 20 ufficiali delle forze armate, e che Machado era tra i civili implicati nel caso. 

Graziella Giangiulio