VENEZUELA. Il solo pilastro del regime Maduro sono i militari

64

Nicolas Maduro si aggrappa al potere sostenuto dai militari che secondo i vertici vicini al presidente chavista, dovrebbe essere composta tra le 95.000 e 235.000 unità Il supporto delle Forze armate nazionali bolivariane, Fanb, per Maduro sarebbe il perno per far rimanere al potere il successore di Hugo Chavez che lo scorso 10 gennaio ha iniziato il suo secondo mandato dopo un’elezione descritta come una frode dall’opposizione.

Definendo l’Assemblea nazionale Maduro come un usurpatore, Juan Guaidó ha giurato due settimane come presidente ad interim del Venezuela, ottenendo il sostegno di gran parte d’America e la maggior parte europei. Dopo la proclamazione di Guaidó, il ministro della Difesa, Vladimir Padrino, ha detto che le forze armate sostengono Maduro in un messaggio postato su Twitter. Tuttavia, tra i militari si iniziano contare le prime defezioni facendo emergere dichiarazioni in cui i militari dicono di non riconoscere Maduro e di chiedere ad altri di sostenere Guaidó.

Persino giorni prima che Guaidò giurasse, trenta uomini della Guardia nazionale bolivariana, Gnb, si sono ribellati contro Maduro in una zona popolare di Caracas. La scorsa settimana,  il generale di divisione e direttore della pianificazione strategica dell’aviazione venezuelana, Francisco Esteban Yánez Rodríguez, ha riconosciuto Guaidó come presidente.

L’Ong Transparency Venezuela ha detto, riporta Efe, che le forze armate  hanno accumulato un potere politico-economico immenso con Nicolas Maduro occupando molte poltrone; nel solo settore alimentare, ad esempio, ci sono 42 posizioni occupate da militari. L’esercito gestisce anche delle industrie minerarie e idroelettriche, nonché la compagnia petrolifera statale Petróleos de Venezuela, Pdvsa.

Nonostante le minacce, ci sarebbe un livello in cui le truppe potrebbero rivoltarsi soprattutto tra i soldati di basso rango e sarebbe chiaro il concetto secondo cui il governo non abbia ragione in questo momento e che Maduro e il Chavismo sono direttamente responsabili della situazione di fame e miseria che il paese sta vivendo.

Luigi Medici