VENEZUELA. I comunisti cinesi hanno fiducia nella riforma Maduro

456

Il 31 agosto, il vice Presidente cinese della Commissione per lo sviluppo nazionale e la riforma, Ning Jizhe, ha espresso la fiducia del partito che il popolo e il governo venezuelano stiano per superare tutte le difficoltà sulla strada dello sviluppo.

Secondo quanto riporta l’agenzia Prensa Latina, il direttore del più alto organo di pianificazione economica della Cina, la Commissione di Pechino, è convinto che le misure applicate dal presidente Nicolas Maduro raggiungeranno il successo nel processo di ricostruzione nazionale del Venezuela.

Ning ha fatto queste osservazioni nel corso di un incontro con il ministro venezuelano dell’Economia e delle Finanze, Simon Zerpa, presso la sede del Ministero.

Il Ministro venezuelano ha definito positivi e cordiali gli incontri di lavoro con gli alti rappresentanti delle istituzioni cinesi. Zerpa ha detto che durante i lavori dei sottocomitati di cooperazione energetica, mineraria, economica e agricola che si svolgono questa settimana, la delegazione cinese ha detto di essere interessata a rafforzare la collaborazione bilaterale.

Il Ministro ha inoltre incontrato il vicepresidente della China Development Bank, Zhang Xuguang, e il governatore della People’s Bank of China, Yi Gang, la banca centrale del paese. Secondo Zerpa, gli incontri hanno esaminato tutte le questioni e i progetti inclusi nel partenariato strategico globale mantenuto dalle due nazioni.

La Cina e il Venezuela stanno preparando la prossima Commissione mista ad alto livello, volta a rafforzare le capacità produttive e gli investimenti tra le due nazioni. Dalla sua istituzione nel 2001, la commissione mista ad alto livello ha permesso di concludere più di 480 accordi in diversi settori del partenariato strategico, secondo la stampa del regime bolivariano.

Nel dicembre dello scorso anno, il ministro degli esteri venezuelano, Jorge Arreaza ha anche elogiato la Cina, uno dei maggiori creditori del paese: «Grazie a Dio, l’umanità può contare sulla Repubblica Popolare Cinese per garantire la pace o almeno meno conflitti», disse il ministro venezuelano. 

Lucia Giannini