VENEZUELA. Falcon chiede il confronto con il MUD

123

Il candidato venezuelano dell’opposizione Henri Falcon ha invitato la coalizione di opposizione del Mud ed il Frente Amplio, che promuovono entrambi l’astensione dalle elezioni presidenziali, di discutere qualunque proposta abbiano per risolvere la crisi del paese senza partecipare alle elezioni: «Voglio che il Mud ed il Frente Amplio mi mostrino il loro piano per vedere se possa farlo mio. Discutiamone, in modo che possano dirmi che cosa faranno il 21 maggio, il giorno dopo le elezioni, perché io ho un piano» ha detto il leader di Avance progresivo, Ap.

Falcon ha detto che ciò che il Mud chiede è «il suicidio collettivo», riporta Laht. Il Mud, coalizione dei partiti di opposizione venezuelani, ha deciso all’inizio di quest’anno di non partecipare alle elezioni presidenziali perché le considera un processo “fraudolento”. La coalizione si è fatta così promotrice dell’astensione, chiedendo alla gente di non votare e ai candidati di ritirare le loro candidature, nonostante questo sia contro le leggi del paese, secondo il Consiglio Nazionale Elettorale, Cne. Secondo Falcon, coloro che chiedono l’astensione non solo vogliono “il nulla”, ma permettono anche «un risultato finale che aggraverà la crisi, e poi? Questa non è una soluzione politica” (…) La soluzione politica è la democrazia, la Costituzione, l’elettorato. Sembra che coloro che chiedono l’astensione non solo peggioreranno la crisi, ma la peggioreranno per vedere cosa scaturirà da questa scatola piena di sorprese: che si tratti di un intervento militare, o di un colpo di stato, o finirà con altri paesi che decideranno per noi»

Falcon ha ricordato che poco più di un anno fa la stessa alleanza del Mud aveva chiesto di anticipare le elezioni presidenziali e aveva spinto il Cne a indire un referendum per revocare il mandato dell’attuale presidente e candidato alla rielezione, Nicolas Maduro.

Secondo Faklcon «l’atteggiamento del Mud assomiglia a una battaglia di ego: se noi non ci saremo, non ci sarà nessun’altro, perché nessuno è come noi, ma non funziona così», ha detto Falcon.

Graziella Giangiulio