VENEZUELA. Caracas tesse la sua tela a Teheran e Luanda 

160

Il governo Maduro continua a tessere la sua rete diplomatica ed economica nel campo antagonista agli Usa. Si sono tenute una serie di consultazioni bilaterali nel quadro dell’Opec e degli organismi internazionali interessati alla stabilità dei prezzi globali del petrolio, in Venezuela. Lo ha annunciato Mohammad Keshavarz-Zadeh, direttore generale per le Americhe presso il ministero degli Esteri iraniano, in visita a Caracas a rappresentanti del governo venezuelano. Keshavarz-Zadeh ha incontrato il Vice Presidente venezuelano per il settore dell’economia Wilmar Soteldo, il presidente dell’Assemblea costituente Delcy Rodriguez e il viceministro degli Esteri Felix Plasencia.

Keshavarz-Zadeh ha anche condannato qualsiasi ingerenza straniera negli affari interni del Venezuela, sottolineando: «È solo il popolo venezuelano che può decidere per il proprio destino», riporta Irna. I funzionari iraniani e venezuelani hanno inoltre sottolineato la necessità di adottare nuove politiche in linea con l’ampliamento delle relazioni Teheran-Caracas sulla base delle condizioni attuali.

Per quanto riguarda l’imminente riunione della commissione economica congiunta, che si terrà nella capitale iraniana tra i funzionari dei due paesi, Keshavarz-Zadeh e i funzionari venezuelani hanno concordato di tracciare una tabella di marcia definitiva per la cooperazione economica prima della commissione di Teheran. Sottolineando la cooperazione strategica tra i due “paesi anti-imperialisti”, le due delegazioni hanno discusso di importanti questioni internazionali e regionali, nonché degli ultimi sviluppi in Medio Oriente e nella regione latinoamericana «per quanto riguarda l’ingerenza degli Stati Uniti nelle due regioni», recita l’agenzia iraniana. 

Inoltre, Caracas sta tessendo relazioni con l’Africa e con le zie più ricche del continente. Angola e Venezuela hanno espresso l’intenzione di intensificare le relazioni di cooperazione nei settori del petrolio, dei diamanti, dell’istruzione e del trasporto aereo, riporta AllAfrica.

La notizia è stata data il 21 febbraio a Luanda dal ministro degli Affari Esteri del Venezuela, Jorge Alberto, a seguito di un’incontro con il Presidente dell’Angola, João Lourenço.

Jorge Alberto ha detto che ha valutato la situazione politica in Venezuela e le relazioni internazionali con il capo di Stato angolano, nel contesto di una maggiore cooperazione. Il Venezuela, dal 2005, intrattiene con il continente africano relazioni diplomatiche complete, e l’Angola è considerata uno dei partner più importanti. Le relazioni tra i due paesi sono state alimentate dalla visita dell’allora presidente Hugo Chavez in Angola nell’agosto 2006.

Graziella Giangiulio