Tashkent passa a otto cifre

49

UZBEKISTAN – Tashkent 14/03/2014. Gli operatori di telefonia mobile dell’Uzbekistan potranno passare a un formato numerico a otto cifre per gli abbonati di telefonia mobile a metà del 2014.

Lo ha detto il Direttore Generale di Unitel Llc, controllata di JSC VimpelCom in Uzbekistan, lo ha annunciato Alexander Vorobyov.

«Per quanto ne so, il programma sarà lanciato a partire dalla metà di quest’anno» ha detto Vorobyov.

L’azienda ha posto grandi aspettative sulle utenze a otto cifre perché l’aumentata capacità di numerazione consentirà di migliorare la qualità della comunicazione.

In precedenza, Unitel ha riferito che l’utilizzazione degli impianti ha raggiunto il 90 per cento e in alcune regioni dell’Uzbekistan la cifra è stata del 99 per cento alla fine del 2013 che rende difficile lavorare sul miglioramento della qualità di comunicazione e sviluppo del servizio.

Il Comitato di Stato per la comunicazione, informatizzazione, telecomunicazioni e tecnologie dell’Uzbekistan ha confermato che sono in corso preparativi sulla modifica del formato di numero dell’abbonato senza prima chiarire i tempi della messa in funzione del nuovo formato.

Gli investimenti effettuati nello sviluppo della rete in Uzbekistan sono stati pari a 227 milioni dollari nel 2013, il 65 per cento in più rispetto al 2012, secondo la società. Il numero di abbonati dell’operatore è aumentato del quattro per cento nel 2013 fino a 10,5 milioni di utenti all’inizio del 2014.

Nel 2006, VimpelCom ha completato l’acquisizione di Unitel dal consorzio internazionale guidato dalla greca Germanos Sa, ed ha acquistato l’operatore uzbeko Buztel, poi unitosi alla loro rete. Nel marzo 2009, Unitel e Buzton hanno iniziato a fornire servizi commerciali sotto un unico marchio Beeline.