Uzbekneftegaz sviluppa nuovi campi

34

UZBEKISTAN – Tashkent 11/03/2014. La Uzbekneftegaz completerà lo sviluppo di due progetti di gasdotti nella regione di Kashkadarya (nel sud dell’Uzbekistan), dai giacimento di Alan e Shurtan (nella provincia di Kashkadary) entro il 2014.

Il costo totale del progetto dovrebbe aggirarsi intorno ai 364 milioni di dollari, tra cui rientra anche un progetto sullo sviluppo del campo di Alan attraverso la costruzione di una centrale di compressione ad un costo di 178 milioni di dollari e un progetto di ulteriore sviluppo del campo di Shurtan con la costruzione di due stazioni di compressione che costano 186 milioni dollari.

Il finanziamento dei progetti verrà effettuati attraverso fondi dell’Uzbekneftegaz e dei crediti del Fondo per la ricostruzione e lo sviluppo dell’Uzbekistan. Il Frdu ha stanziato, infatti, 53,49 milioni di dollari per il progetto presentato di Alan e 53.370 milioni di dollari per l’altro progetto.

La realizzazione dei progetti porterà la produzione di gas di Alan a cinque miliardi di metri cubi e la produzione di Shurtan a 4,3 miliardi di metri cubi di gas e a 136,500 tonnellate di condensato all’anno.

Entrambi i campi sono stati aperti nella seconda metà deìgli anni anni Settanta e le loro riserve non sono state rese note. Attualmente, Uzbekneftegaz segue la crescente produzione di idrocarburi in una serie di campi.

In precedenza, Uzbekneftegaz aveva completato un progetto per l’ulteriore sviluppo dei campi di Samantepe e di Sud-Urt Bulak , con la costruzione di una centrale di compressione e altri impianti a Bulak per 310 milioni di dollari nel 2013.

Entro il 2020, è prevista la realizzazione in Uzbekistan di altri progetti per un ulteriore sviluppo di giacimenti di petrolio e gas con un costo complessivo di 2,35 miliardi di dollari.

Uzbekneftegaz è l’operatore monopolista nel settore del petrolio e del gas del paese; la società è stata fondata nel 1998 ed è composta da sei società per azioni.

L’Uzbekistan occupa il terzo posto tra i paesi della Csi per la produzione di gas naturale ed è tra i dieci maggiori paesi produttori di gas al mondo; ogni anno, il paese produce oltre 60 miliardi di metri cubi di gas naturale, circa il 25 per cento dei quali viene esportato.