Uzbekistan: SPA con 15% straniero

61

UZBEKISTAN – Tashkent 18/01/2016. Il consiglio dei Ministri uzbeko ha approvato, il 15 febbraio, l’elenco delle società per azioni, delle quali almeno il 15 per cento della quota statale di capitale sarà venduto a investitori stranieri.

A partire dal 1° luglio, 2016, le società per azioni in Uzbekistan saranno formate con almeno una quota del 15 per cento di investitori stranieri, in base al decreto del presidente uzbeko Islam Karimov approvato nel dicembre 2015. Uniche eccezioni previste sono le società di capitali che operano nel campo della produzione e prima trasformazione di materie prime strategiche, così come i monopoli naturali e fornitori di servizi socialmente rilevanti a prezzi regolamentati.
Le società per azioni create prima del decreto, che non garantiscono la quota del 15 per cento per gli investitori stranieri, saranno trasformate in altre forme. Le società di capitali, dove la quota di investitori stranieri varia dal 15 per cento al 33 per cento, riceveranno dei benefici sul pagamento delle imposte sugli utili, sulla proprietà, sul miglioramento e sullo sviluppo delle infrastrutture sociali, a seconda degli investimenti effettuati da un investitore straniero.