Confini quasi certi

159

UZBEKISTAN – Tashkent. 01/04/14. Disegnati i nuovi confini tra Uzbekistan e Kirghizistan. A riferirlo l’agenzia di stampa Trend che cita il ministero per gli Esteri uzbeko.

Secondo l’agenzia gli esperti provenienti da Uzbekistan e Kirghizistan hanno finalizzato un progetto di accordo sul confine di Stato uzbeko – kirghizodurante un incontro a Tashkent lo scorso fine settimana. Il progetto viene presentato dopo diversi incontri tra cui quello cruciale del «27-29 marzo e ha sottolineato la necessità di tenere procedure di approvazione interne su questo progetto di accordo», si legge nel comunicato del Ministero. La definizione dei confini è in corso dal dicembre 2013 e si è reso necessario una accelerazione a causa di recenti conflitti ripetuti sulle frontiere comuni dei due paesi. La precedente riunione dei gruppi di lavoro delle delegazioni del governo sulla delimitazione e demarcazione del confine di Stato uzbeko -kirghizo si è tenuto a Kochkor – Ata (Kirghizistan) dal 17 marzo al 20 marzo.

Le parti stanno attualmente valutando la possibilità di firmare un contratto nel prossimo futuro sui siti di frontiera che non presentano criticità. Gli esperti stranieri ritengono che la difficoltà principale nei colloqui è la presenza di quattro enclave uzbeki in Kirghizistan e in una enclave kirghiza in Uzbekistan. Uzbekistan e Kirghizistan hanno già delimitato una lunghezza 1.058 chilometri su una lunghezza totale del confine che è di 1,378.44 km . Circa il 70 per cento della lunghezza totale delle frontiere dei due paesi. Circa 50 i siti di confine sui 300 chilometri lungo rimangono non delimitati .