Tashkent: investimenti per l’edilizia

67

UZBEKISTAN – Tashkent. 12/09/14. Tra il mese di gennaio e di giugno in Uzbekistan sono stati effettuati lavori di costruzione pari a 9.394.200.000.000 di soums, il 117,4 per cento in più rispetto a gennaio-giugno 2013. Del volume totale dei lavori di costruzione l’80,7 per cento è stato investito in nuove costruzioni, il resto in ricostruzione, ampliamento e ammodernamento delle imprese, 17,6 per cento di investimenti per revisioni e riparazioni e l’1,7 per cento in altri servizi contraenti.

Per i prossimi 6 mesi gli investimenti saranno spesi per le abitazioni residenziali dell’Uzbekistan 3.808.900.000.000 soums o 64,2 per cento del volume. Tra gennaio-giugno 2014 sono stati costruiti e consegnate 43.500 Case o 44.300  appartamenti con una superficie totale di 5.755,7 metri quadrati (113,9 per cento rispetto a gennaio-giugno 2013), anche nelle zone rurali 4.350,7 metri quadrati (115,9 per cento). Per la nuova costruzione e la ricostruzione del capitale di ospedali, ambulatori e unità sanitarie rurali sono stati spesi 210.900.000.000 soums di investimenti, pari a 47,0 per cento degli investimenti nel settore sanitario. Investimenti anche per la costruzione e la ricostruzione di istituti di istruzione superiore, scuole e collegi professionali per una cifra pari a 120,0 miliardi soums in scuole secondarie e speciali. 131.700.000.000 soums di investimenti, che costituiscono il 23,6 per cento e 25,9 per cento degli investimenti in materia di istruzione. Investimenti anche nelle reti idriche di cui 238,0 miliardi soums di investimenti, tra cui 111.100 milioni soums. Il settore edile pesa sul bilancio nazionale per il 46,7 per cento del totale, 112.900 milioni soums; investimenti esteri e prestiti 47,4 per cento; 9,7 miliardi soums a spese della popolazione 4,1 per cento; 4,3 miliardi di soums; a spese di imprese e di altre fonti di finanziamento 1,8 per cento. Per la costruzione delle reti di gas sono stati spesi 9,0 miliardi di soums, tra cui 6,4 miliardi di soums per la rete cittadina 71,1 per cento e 2,6 miliardi dollari soums. A scapito delle imprese 28,9 per cento.