Uzbekistan: entro il 2020 acqua potabile per tutti i cittadini

73

UZBEKISTAN – Tahskent. Si stima che oggi in Uzbekistan l’82,6% della popolazione abbia acqua potabile in casa. 119 le città coperte (100 per cento) e 9.060 villaggi. Proprio quest’anno sono stati, commissionati 1,503.6 chilometri di reti idriche, di cui 1.357,5 chilometri – in campagna.

 

L’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente la qualità della vita, migliorare il livello di prestazioni di qualità dell’acqua potabile e dei servizi igienico-sanitari, l’introduzione di tecnologie di risparmio energetico e delle attrezzature, efficace ed efficiente delle risorse idriche ed energetiche e proprio a tal proposito il 30 novembre 2012 è stato accettato dal Governo un programma «sulle misure per l’ulteriore sviluppo di un sistema integrato e ammodernamento delle reti idriche e fognarie Repubblica dell’Uzbekistan per il periodo 2013-2015». 

L’attuazione di questo documento vedrà entro il 2020 portare il livello di disponibilità di acqua corrente in tutte le città del paese – fino al 100 per cento nelle zone rurali – fino al 90 per cento igienico-sanitarie – al 70 per cento in città e gli insediamenti urbani con i sistemi di fognatura delle acque reflue acqua. Il progetto è nato per volere dello stesso presidente dell’Uzbekistan, Islam Karimov Tra i progetti più significativi nel prossimo futuro – la realizzazione di due linea per la conduttura dell’acqua di lunghezza, la prima di 24,5 chilometri, “Damhodzha-Konimeh” e una rete idrica nella zona Kanimekh regione Navoi. Costo totale del progetto è stimato a 7,2 miliardi di soums, di cui 5,2 miliardi sono stati erogati. Allo stato attuale, la costruzione del progetto è quasi completo. Recentemente l’Uzbekistan,  ha completato la realizzazione sia del progetto di investimento realizzato a spese della Banca asiatica di sviluppo. Il suo costo è stato di 3,7 miliardi di soums, che sono stati mirati al potenziamento di 38 chilometri di reti idriche al fine di offrire ai residenti con il centro del quartiere Kanimeh qualità dell’acqua potabile. «In questo modo, i cittadini uzbeki avranno l’acqua potabile, che verrà fornita da reti di approvvigionamento idrico in ogni casa» si legge nella nota del presidente Karimov.